PAS: è possibile ipotizzare la frequenza solo di sabato?

Gentile Lalla, sono una docente di terza fascia che è in attesa di frequentare il p.a.s. Ho già espresso le tre sedi universitarie preferite in ordine di priorità per il Lazio e ho già letto il decreto n.45 del 22/11/2013. La mia più grande preoccupazione e’ sull obbligo di frequenza poiché ho un bimbo di 4 mesi che allatto a richiesta e uno di 4 anni sempre malato (a causa dell’asilo). Aggiungo di non avere nessun aiuto ne’ la possibilità economica di una tata.

La mia sola speranza e’ la frequentazione di sabato ma non si legge l art 6 del sopracitato decreto che dovrebbe puntualizzare questa possibilità.

Mi chiedevo inoltre se si potesse sapere ad oggi dai singoli atenei quali permetteranno la frequenza solo il sabato tale da indicare loro nella preferenza da esprimere entro il 22/12/2013. Per favore mi aiuti, c e poco tempo per stravolgere e organizzare un intera famiglia. Saluti

Lalla – gent.ma, ragioniamo per un attimo su quali sono le informazioni finora in nostro possesso (è infatti da escludere che entro il 22 dic. le università laziali abbiano pronto il planning delle lezioni)

Il dm n. 58 del 25 luglio 2013 afferma “In linea di massima, le lezioni si terranno nelle ore pomeridiane e/o nell’intera giornata del sabato, fatta salva diversa articolazione fissata dagli Atenei e dalle Istituzioni AFAM, in relazione a specifiche esigenze dei corsisti e all’organizzazione di fasi intensive, da concentrare nei periodi di sospensione delle attività didattiche delle istituzioni scolastiche”.

Pertanto, se una Università sceglierà di proporre le attiività solo per l’intera giornata del sabato (poniamo per 10 ore), in ogni caso dovrà predisporre un ciclo intensivo nei periodi di sospensione delle attitività didattiche (ma tolto il periodo natalizio, che è sfumato, resta solo qualche giorno a Pasqua e poi il periodo post fine lezioni).

Il dm n. 45 del 22 novembre 2013 aveva infatti previsto che il corso si dispiegasse nel periodo metà dicembre 2013 – giugno 2014. Fallita la data di inizio, è chiaro che a risentirne sarà anche l’organizzazione stessa del corso. Dubito che auspicare la frequenza esclusivamente di sabato possa farvi giungere all’obiettivo (conseguimento dell’abilitazione) in tempo per l’aggiornamento delle graduatorie, per cui a mio parere è prevedibile qualche giorno in più oppure da non escludere una fase intensiva.

Ricordiamo che la frequenza dei corsi è obbligatoria. E’ consentito un massimo di assenze nella percentuale del 20% , ma il monte ore relativo dovrà essere recuperato tramite attività on line. Le attività didattiche in presenza dovranno essere pari ad almeno un terzo delle ore di insegnamento, le rimanenti ore saranno impegnate in attività di studio ivi comprese le attività in modalità e learning.

Ricordiamo inoltre che il percorso potrà essere abbreviato, ma in misura non superiore al 15% del totale.

PAS: percorso abbreviato fino al 15% per dottorato, master e corsi di perfezionamento relative alla classe di concorso dell’abilitazione

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads