Pensione anticipata e pensione di vecchiaia

Giuseppe – Insegno in una scuola statale superiore di 2° grado. Sono nato il 07-04-1952 e secondo i calcoli del patronato di due anni fa sarei potuto andare in pensione il 01/09/2014 con 40 anni e a 62 anni di età. Potrei sapere con precisione ora , con la nuova legge, quando riavrò la possibilità di andare in pensione? Cordiali saluti.

FP – Gentile Giuseppe,

la L. 214/2011 come viene sottolineato ha introdotto nuovi requisiti legati all’anzianità contributiva e innalzato i requisiti dell’età per la pensione di vecchiaia.

Considerati i dati segnalati:

– data di nascita 07/04/1952;

– anzianità contributiva al 31/12/2014 di 40 anni.

Pertanto la sua prima possibilità di “uscita” è rappresentata dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata.

Infatti nel 2017, all’età di 65 anni e con una anzianità contributiva di 43 anni, raggiunge il requisito per la  pensione anticipata, prescritto per gli uomini per il triennio 2016/2018, indicato in 42 anni e 10 mesi di contributi.

Mentre nel 2018 all’età di 66 anni e 8 mesi, raggiunge il requisito previsto dalla normativa per la pensione di vecchiaia, per il triennio 2016/2018 indicato in 66 anni e 7 mesi.

Si precisa che i requisiti dal 2016 potrebbero subire delle variazioni in quanto sono dati statistici.

 

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads