Specializzazione sostegno: è possibile partecipare per classe di concorso conseguita a cascata?

Cristina – Ho un dubbio che mi attanaglia: ho appena sostenuto il test preselettiva ad Urbino. Io sono abilitata per la classe A025 (disegno e st. arte alle superiori) e, a cascata, per la A028 (arte e immagine alle medie). Ho fatto domanda per il sostegno alle medie (A028), visto che attualmente sto lavorando (la mia prima supplenza!) con quello, ma una ragazza mi ha detto che, nella domanda, avrei dovuto scegliere di fare il test per il grado di scuola dell’abilitazione "principale" (verticale?) che nel mio caso riguarda le superiori. Questo però non era scritto nel bando, in più ho trovato questo comunicato L’abilitazione a cascata è valida per l’iscrizione al test per il corso di sostegno nel vostro sito, che mi sembra fughi ogni dubbio.

Lalla – gent.ma Cristina, a supporto della nostra tesi ti riporto le FAQ di altre Università nelle quali vengono riportati riferimenti normatii validi in tutta Italia, non per la singola Università. Non comprendiamo perchè per Urbino dovrebbe essere diversamente? Tra l’altro, il Ministero non ha posto limitazioni alla modalità di conseguimento nello specificare con nota dell’11 dicembre 2013 quali sono le abilitazioni valide per l’accesso al corso. Ha solo ribadito, come già specificato dal dm 30 settembre 2011, che chi è in possesso di abilitazione per il grado di scuola richiesto (e tu lo sei) può partecipare alle prove. Piuttosto, ci sembra piuttosto singolare la scelta di non tentare il test anche per la scuola secondaria di II grado, aprendoti più possibilità per l’accesso.

Modena Reggio Emilia

"Ai fini dell’accesso alle prove selettive valgono le “abilitazioni a cascata” o “ verticali” ?

Risposta: per la validità delle “abilitazioni a cascata” o “verticali” si rimanda al D.M. n. 354 del 10 agosto 1998 e alla nota del MIUR del 10 ottobre 2012 relativa alla “Relazione tra il Tirocinio Formativo Attivo e le c.d. “abilitazioni verticali”, “a cascata” o, comunque, appartenenti ad ambiti disciplinari” ( Accedi alla nota ministeriale ). Se, in base alla suddetta normativa, il candidato è in possesso di un titolo cha, a cascata, lo abilita all’insegnamento per più classi allora può presentare domanda per accedere ai corrispondenti percorsi previsti all’art.1 del bando ( Accedi al bando ) rispetto al cui grado di scuola (scuola infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado) risulti, in virtù dell’abilitazione verticale, in possesso dell’abilitazione all’insegnamento."

Messina

FAQ 12
D L’abilitazione ‘a cascata’ è valida per la partecipazione alla selezione?
R Sì, è valida. In base al D.M. n. 354/1998 ed alla nota MIUR del 10 ottobre 2012, se il candidato è in possesso di un titolo che, a cascata, lo abilita all’insegnamento per più classi di concorso può presentare domanda per accedere a tutti i percorsi corrispondenti al grado di scuola rispetto al quale risulti abilitato in virtù dell’abilitazione verticale.

Firenze

"FAQ 16
D L’abilitazione ‘a cascata’ è valida per la partecipazione alla selezione?

R Sì, è valida. Se il candidato è in possesso di un titolo cha lo abilita all’insegnamento per più classi allora può presentare domanda per accedere ai corrispondenti percorsi rispetto al cui grado di scuola (scuola infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, scuola secondaria di secondo grado) risulti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento. I riferimenti normativi per la costituzione degli Ambiti Disciplinari per aggregazione di classi di concorso sono il DM n. 354 del 10 agosto 1998 e la nota del MIUR del 10 ottobre 2012 relativa alla Relazione tra il Tirocinio Formativo Attivo e le c.d. “abilitazioni verticali”, “a cascata”.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads