PAS Piemonte. Compila il form della dichiarazione dei servizi anche chi sa che le Università non hanno dato disponibilità per i corsi per quella classe di concorso

Francesca – Gentilissima Lalla, sono una docente di Lingua inglese nella scuola secondaria di Primo grado e sono una degli ammessi ai PAS per la regione Piemonte per la classe A345. Apprendo ora, solo dopo aver inviato il form, che le università piemontesi ad oggi NON sono disposte ad organizzare questi percorsi per infanzia, primaria e lingue, ma mi chiedo possono andare contro ad un decreto ministeriale? Ho fatto male a mandare il form? Cosa mi tocca fare ora? Immagino solo attendere ed essere speranzosa, ma a questo punto, sapendolo prima, avrei potuto iscrivermi in un’altra regione limitrofa che magari attiva i corsi per tutte le classi di concorso. Grazie ancora una volta per i vostro prezioso lavoro

Lalla – gent.ma Francesca, hai fatto bene ad inviare il form, che – seguendo le istruzioni pubblicate sul sito – deve essere compilato

da tutti i candidati, ad eccezione di coloro che non intendano presentare reclamo avverso l’esclusione, entro il 31 dicembre 2013.

Il fatto che le Università finora non abbiano dato disponibilità per l’attivazione di alcune classi di concorso non significa ancora che i corsi non saranno attivati. Il Ministero non si è ancora espresso in merito, per cui non sappiamo a quali possibilità sta pensando. Un’indicazione era stata fornita al sindacato Anief, ma non sappiamo se ad essa è stato dato seguito. Protesta FLC CGIL: i PAS devono essere attivati per tutte le classi di concorso. Il Miur pensa alle università private e/o telematiche

In ogni caso, questi delle festività natalizie magari non saranno i giorni migliori per avere aggiornamenti, ma siamo sicuri che a gennaio la struttura del PAS diventerà più chiara.

Posted on by nella categoria Diventare insegnanti
Versione stampabile
ads ads