Congedo di maternità: calcolo congedo obbligatorio con parto posticipato rispetto alla data presunta

Antonella – Ho avuto la mia prima supplenza breve dal giorno 08/10/2013 al 22/12/2013 ed essendo in gravidanza con data presunta del parto 20/10/2013 ho chiesto e ottenuto l’astensione obbligatoria. Avendo avuto la proroga del contratto al 26/02/2014 ed avendo partorito il 21/10/2013, volevo chiederle sino a quando mi spetta l’astensione obbligatoria.

Paolo Pizzo – Gentilissima Antonella,

l’indennità giornaliera di maternità spetta nei seguenti casi:

  1. 2 mesi precedenti la data presunta del parto (fermo restando la possibilità della “flessibilità” del congedo di cui all’art. 20 del T.U. 151/2001);
  2. L’eventuale periodo intercorrente tra la data presunta del parto e la data effettiva (nel caso in cui la nascita avvenga dopo la data presunta);
  3. 3 mesi successivi la data effettiva del parto;
  4. I giorni di congedo obbligatorio non goduti prima del parto nel caso di parto prematuro.

Nel tuo caso si tratta del punto 3 ovvero mancata coincidenza – parto posticipato: data presunta 20/10 ed effettiva 21/10:

L’astensione post-parto sarà quindi dal 22 ottobre al 21 gennaio.

Il 22 gennaio dovrai tornare in servizio (a meno ovviamente di richieste di congedi: parentale o malattia bambino. Inoltre avrai anche diritto alla riduzione oraria per allattamento).

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads