Pensione di vecchiaia e requisiti

Assistente amministrativa – in un Istituto ho 60 anni nel 2014 e  30 anni di servizio madre portatrice handicap residente nel mio nucleo familiare vi sono agevolazioni per pensionamento anticipato anche con penalizzazione? Ringrazio.

FP – Gentile collega,

la riforma pensionistica voluta dal ministro Fornero nel dicembre del 2011, permette il pensionamento esclusivamente al raggiungimento dei requisiti per:
1) pensione di vecchiaia, tenuto conto dell’età anagrafica;
2) pensione anticipata, tenuto conto dell’anzianità contributiva.

La sua prima possibilità di pensionamento  è individuata nel raggiungimento  del requisito utile per la pensione di vecchiaia.

Nella fattispecie, visto il suo anno di nascita (1954), andrà in pensione nel  2021, quando il requisito per la pensione di vecchiaia sarà di 67 anni e 2  mesi.
Si precisa, visto che non viene espressamente indicato il mese di nascita, che  quanto sopra affermato è confermato qualora la sua data di nascita sia avvenuta  entro il mese di novembre del 1954.

Per completezza di informazione di segnala l’impossibilità, salvo eventuali  proroghe, di andare in pensione con la cosiddetta “opzione donna 57/35”, ovvero  57 anni di età e 35 anni di anzianità contributiva, visto che entrambi i  requisiti devono essere posseduti entro il 31/12/2014, così come previsto dalla  L. 243/2004.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads