La pensione anticipata per gli uomini per il 2014 è di 42 anni e 6 mesi.

Walter – sono un dipendente Ata (Ass.Amm.vo), nato nel  dicembre del 53, assunto il 12.01.1976 Enti Locali. Servizio fuori ruolo da 12.01.1976 al 15.10.1979 servizio di ruolo dal 16.10.1979a tutt’oggi. Servizio militare dal 12/10/1969 al 30/04/1975 (*1 anno 1 mese e 26 giorni*) Servizi ricongiunti dal 08/07/1969 al 30/04/1975  (*1 anno 7 mesi e 26 giorni)* In aspettativa per *7 mesi* (dal 20/11/1979 al 27/03/1980  e dal   15/10/1980 al 14/01/1981) In totale a dicembre 2014 dovrei avere *41 anni di servizio e 61 di età*. Posso chiedere la pensione anticipata per settembre 2014 accettando la penalizzazione *dell’1 o del 2%?* Grazie della cortese attenzione.

FP – Gentile Walter,

purtroppo, vista la sua anzianità contributiva al 31/12/2014 di 41 anni, non può andare in pensione con decorrenza 1/9/2014, in quanto il requisito prescritto dalla normativa per la pensione anticipata per gli uomini per il 2014 è di 42 anni e 6 mesi.

Requisito riportato anche dalla nota prot. 2855 del MIUR sui pensionamenti del 23/12/2013.

Matura il diritto al pensionamento anticipato nell’anno 2016, quando il requisito previsto è di 42 anni e 10 mesi di anzianità contributiva.

Si precisa che nonostante raggiunga il requisito nel mese di ottobre 2016, la decorrenza per la pensione rimane 1/9/2016, in virtù di quanto disposto dall’art.  59, c.9 della L.449/97, che consente l’accesso al pensionamento all’inizio del nuovo anno scolastico (rispettivamente 1° settembre) ancorché i requisiti prescritti vengano maturati entro il 31 dicembre del medesimo anno.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads