Chi è stato assunto in ruolo dal 1° settembre 2013 deve presentare domanda di mobilità per avere la sede definitiva dal 1° settembre 2014

Sara – Sono una insegnante della scuola dell infanzia,assunta a tempo indeterminato,in qualità di docente di ruolo in prova, per un posto comune con decorrenza giuridica ed economica dal 01/09/2013 su sede provvisoria. Vorrei sapere, avendo un dubbio, se posso fare domanda di mobilità in un altro comune della stessa provincia, prima di superare il periodo di prova o se devo attendere due anni, vale a dire l anno scolastico 2014/2015, per richiedere, come credo sia giusto, la sede di ruolo definitiva. Considerate le Vs. sempre corrette informazioni, Vi prego di volermi rispondere in merito a quanto richiesto. Nel ringraziarVi anticipatamente,porgo distinti saluti.

Lalla – gent.ma Sara, chi è stato assunto in ruolo con decorrenza giuridica dal 1° settembre 2013 (non ha importanza che la decorrenza economica sia coincidente o differita all’anno successivo qualora l’immissione in ruolo sia avvenuta dopo il 31 agosto 2013), deve presentare domanda di mobilità per l’a.s. 2014/14.

Questa domanda si presenta nel corrente anno scolastico, non appena sarà sottoscritto definitivamente il contratto di Mobilità 2014 (al momento abbiamo solo l’Ipotesi, che il Miur invierà alla Funzione Pubblica per l’approvazione definitiva) e il Ministero emanerà il relativo decreto e i modelli di domanda.

Si presume che sarà possibile compiere l’operazione a febbraio/marzo (ne daremo avviso nelle pagine di www.orizzontescuola.it). La domanda dovrà essere compilata on line, tramite Istanze on line (controllare che le tue credenziali, username e password siano a posto per l’accesso).

Nella domanda potrai indicare, in ordine di preferenza, le sedi in cui vorresti acquisire la titolarità a partire dal 1° settembre 2014 (a.s. 2014/15). Puoi indicare fino a 20 sedi della provincia in cui sei stata immessa in ruolo, per cui puoi indicare anche comuni diversi rispetto a quello in cui stai svolgendo l’anno di prova.

Questa domanda è particolarmente importante per poter scegliere una sede gradita (non è detto si venga accontentati, dipende dalla disponibilità dei posti), altrimenti si dovrà accettare quella disposta d’ufficio dall’Ufficio Scolastico, per poi tentare la domanda di trasferimento l’anno successivo. Ti raccomando quindi di tenerti informata sulla data a partire dalla quale sarà possibile presentare la domanda (di solito viene dato un mese di tempo).

Mobilità 2014, normativa, guide, consulenza

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads