Periodo di infortunio e di malattia per il personale assunto a TD

Carmelo – sono un insegnante abilitato con contratto a tempo determinato al 31 agosto con nomina del csa, nella scuola superiore. A causa di un incidente stradale avvenuto in itinere, quindi sotto infortunio, sono stato in malattia dal 23 ottobre al 21dicembre con l’Inail. Dal 7 gennaio sono ancora in malattia con l’Inps per terminare la terapia. Chiedo…. Per quanto tempo usufruisco dello stipendio per intero dato che la terapia sarà piuttosto lunga e che dovro’ sottopormi ad un intervento chirurgico a meta’ febbraio? So che per i primi tre mesi di malattia lo stipendio sarà per intero. È dopo, considerando che i primi due mesi di malattia sono stato sotto infortunio? Grazie anticipatamente e porgo distinti.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Carmelo,

L’art. 20 del CCN/2007 afferma che “In caso di assenza dovuta ad infortunio sul lavoro, non si computa ai fini del limite massimo del diritto alla conservazione del posto il periodo di malattia necessario affinchè il dipendente giunga a completa guarigione clinica. In tale periodo al dipendente spetta l’intera retribuzione di cui all’art. 17, comma 8, let. a).”

E precisa: “Le disposizioni di cui al presente articolo sono dirette alla generalità del personale della scuola e pertanto si applicano anche ai dipendenti con contratto a tempo determinato, nei limiti di durata della nomina, e anche a valere su eventuale ulteriore nomina conferita in costanza delle patologie di cui sopra.”

Pertanto, fin quando sei stato in infortunio riconosciuto dall’INAIL tale periodo non è stato ricompreso in quello di comporto della malattia e non sei stato altresì soggetto alla trattenuta “Brunetta” né a visita fiscale.

Per ciò che invece riguarda la malattia fuori infortunio si precisa quanto segue:

i docenti a tempo determinato con contratto fino ad almeno il 30/6 (come il tuo caso) hanno diritto alla conservazione del posto per un periodo non superiore a nove mesi in un triennio scolastico, con la seguente retribuzione:

  • per intero nel primo mese di assenza:
  • nella misura del 50% nel secondo e terzo mese;
  • Per il restante periodo hanno diritto alla conservazione del posto senza assegni.
Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads