Corsi di aggiornamento non organizzati dall’Amministrazione: spettano i 5 giorni di permesso?

Giuseppe – il dirigente scolastico della mia scuola mi ha riferito che per poter usufruire dei  5gg della formazione  il corso da frequentare deve essere riconosciuto dal MIUR. E’ Vero? Io sono ingegnere, insegno elettronica e vorrei seguire un corso sulla sostenibilità ambientale organizzato dall’ordine che consentirà di attribuirmi 80 crediti formativi . Posso usufruire di questi 5 gg?

Paolo Pizzo – Gentilissimo Giuseppe,

non si concorda con l’interpretazione data dal DS.

L’art. 64/1 del CCNL/2007 afferma: “La partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento costituisce un diritto per il personale in quanto funzionale alla piena realizzazione e allo sviluppo delle proprie professionalità”.

Il comma 3 precisa: Il personale che partecipa ai corsi di formazione organizzati dall’amministrazione a livello centrale o periferico o dalle istituzioni scolastiche è considerato in servizio a tutti gli effetti. Qualora i corsi si svolgano fuori sede, la partecipazione ad essi comporta il rimborso delle spese di viaggio.

E il comma 5: “Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di cinque giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi vigente nei diversi gradi scolastici”.

Pertanto, mentre al comma 3 si afferma che se il corso è organizzato dall’amministrazione a livello centrale o periferico o dalle istituzioni scolastiche il docente è considerato in servizio a tutti gli effetti, il comma 5 dà allo stesso docente diritto a 5 giorni senza porre alcun vincolo.

Ricordiamo inoltre che il comma 6 dello stesso articolo aggiunge che “Il dirigente scolastico assicura, nelle forme e in misura compatibile con la qualità del servizio, un’articolazione flessibile dell’orario di lavoro per consentire la partecipazione a iniziative di formazione anche in aggiunta a quanto stabilito dal precedente comma 5”.

Pertanto, potrai fruire del giorno per formazione/aggiornamento per il corso di cui al quesito secondo i criteri che il DS avrebbe dovuto esplicitare ad inizio anno per la fruizione dei permessi per l’aggiornamento.

È comunque da escludere che tra tali criteri ci possa essere la totale esclusione dei permessi per corsi che non sono tenuti dall’Amministrazione. Sarebbe infatti un criterio che andrebbe contro la norma e pertanto non accettabile.

Ti invito a leggere anche questa risposta sull’argomento.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads