Requisito prescritto per la pensione anticipata ovvero 42 anni e 6 mesi senza penalizzazione

Pierluigi – Seguo orizzonte scuola  premesso che:  1 – sono un insegnante di scuola primaria;2 –  nato il 6 aprile 19523 – insegno in una quinta a tempo pieno e a fine anno scolastico desideravo andare in pensione,  4 al 31 dicembre 2014 avrò 62 anni – 8 mesi e 24 giorni  41 anni – 10 mesi e 20 giorni di contributi,CHIEDO: potrò andare in pensione il 31 agosto 2014, ed eventualmente con quali penalità? oppure quando? ringrazio anticipatamente ed auguro buon anno, saluti.

FP – Gentile Pierluigi,

l’attuale normativa in materia pensionistica, individua due criteri per il pensionamento ovvero:

1) pensione per vecchiaia legata all’età anagrafica;

2) pensione anticipata legata all’anzianità contributiva.

Considerata la sua età e il suo servizio, la sua prima possibilità di pensionamento è rappresentata dal soddisfacimento del requisito per il pensionamento anticipato.

Nel biennio  2014/2015 , il requisito per la pensione anticipata, per gli uomini è di 42 anni e 6 mesi.

Pertanto, nel 2014 vista la sua anzianità contributiva di 41anni e 10 mesi non può andare in pensione.

In quiescenza andrà nel 2015 con decorrenza  1/9 soddisfacendo il requisito prescritto per la pensione anticipata ovvero 42 anni e 6 mesi.

La misura della pensione non sarà oggetto di penalizzazione vista la sua età al momento del collocamento a riposo ovvero 63 anni.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads