Permessi per il padre per la nascita del figlio

Marco – mia moglie dovrebbe partorire nel mese di Giugno (durante gli esami) ed io, essendo un docente a tempo determinato fino al 30 Giugno, vorrei sapere se ho diritto a qualche  giorno sia per accompagnarla in ospedale che dopo il parto. La segreteria della scuola mi ha detto che non mi spetta nulla se non qualche permesso, ma a me sembra molto strano. Altrimenti, mi è stato riferito che si possono prendere 6 giorni, ma che la scuola deve sospendere/ bloccare il mio contratto, il TFR non mi sarà versato nel mese corrente in cui prendo i giorni e sarà sospeso anche lo stipendio. Vi risulta? Grazie!

Paolo Pizzo – Gentilissimo Marco,

ha ragione la scuola.

Per il padre non esistono (per il momento) congedi ad ore o permessi specifici per la nascita del figlio perché ancora non previsti dal nostro Contratto.

Pertanto, essendo tu docente a tempo determinato non hai permessi retribuiti per motivi personali o familiari.

Tali giorni, infatti, ai sensi dell’art. 19 del Contratto sono 6, non retribuiti e interrompono l’anzianità di servizio a tutti gli effetti. Potresti poi provare a richiedere un giorno di ferie (fino a 6 durante il periodo in cui vi sono le lezioni) che ti potrà però essere concesso solo se nella scuola c’è un docente che ti sostituisce senza che tali ore gli siano retribuite.

Posted on by nella categoria Supplenze, Assenze
Versione stampabile
ads ads