Pagamento del sabato e della domenica: ulteriori chiarimenti

Scuola – vorrei sapere se una supplente completa la settimana lavorando su scuole primaria di diversi istituto l’ultima scuola deve pagargli anche il sabato e la domenica? In attesa di una risposta porgo distinti saluti.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

la risposta è positiva.

L’Art. 40 comma 3 (personale docente ed educativo) e art. 60 comma 2 (personale ATA) prevede che il dipendente che completi tutto l’orario settimanale ordinario  ha diritto al pagamento della domenica ai sensi dell’art. 2109 comma 1 del Codice Civile.

Inoltre, come precisato dall’ARAN, in risposta a specifico quesito, la previsione contrattuale si estende al pagamento del sabato qualora risulti giorno libero del dipendente.

Bisogna però precisare che per “completamento dell’orario settimanale ordinario” deve intendersi la circostanza che il docente supplente sia stato nominato a tempo pieno e su tutto l’orario settimanale di servizio per quell’ordine di scuola: 24 ore settimanali nella scuola primaria.

Non basta quindi essere stato nominato, anche su più scuole, per l’intera settimana (dal lunedì al venerdì o al sabato), ma bisogna che si totalizzino le 24 ore di supplenza settimanali.

In caso di completamento dell’orario ordinario in più scuole il pagamento della domenica e dell’eventuale sabato libero sarà disposto dall’ultima scuola di servizio che vi darà luogo previe le necessarie notizie fornite dai dirigenti scolastici interessati e dal supplente interessato circa i precedenti servizi settimanali e le opportune verifiche della scuola medesima.

La nota MIUR.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads