E’ possibile lasciare la “supplenza breve” in corso per accettarne una “fino al termine delle lezioni”

ads

Scuola – Supplenza dal 06/02/2014 al 09/06/2014 ( congedo straordinario per assistenza figlio disabile in situazione di gravità), aspirante con contratto di lavoro in altro istituto fino al 01/03/2014 può interrompere il rapporto di lavoro per accettare l’incarico fino al 09/06/2014? Grazie.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

si presume che il 9 giugno sia l’ultimo giorno di lezione.

Partendo da questo presupposto si premette che i primi tre punti della Piattaforma VIVIFACILE che le scuole utilizzano per la convocazione dei supplenti (punti da utilizzare anche per le convocazioni effettuate con i metodi tradizionali) prevedono che è  convocabile:

A. L’aspirante privo di rapporto di lavoro e che non sia gravato di sanzioni influenti deve essere sempre interpellato.

B. L’aspirante che sia già titolare di supplenza annuale [contratto fino al 31/8] o sino al termine delle attività didattiche [contratto fino al 30/6] con orario completo ovvero sino al termine delle lezioni ad orario completo non deve essere interpellato.

C. L’aspirante con rapporto di lavoro ad orario intero per periodi inferiori a quelli indicati nel punto B ma che interferiscono col periodo di supplenza necessario alla scuola, può essere interpellato solo se l’offerta della scuola, effettuata in data anteriore al 30 aprile, riguarda un periodo che va fino al termine delle lezioni [ultimo giorno di lezione secondo il calendario regionale] o oltre.

Questo perché l’art. 8/2 del DM 131/07 afferma che “Il personale che non sia già in servizio per supplenze di durata sino al termine delle lezioni od oltre ha facoltà, nel periodo dell’anno scolastico che va fino al 30 di aprile, di risolvere anticipatamente il proprio rapporto di lavoro per accettarne un altro di durata sino al termine delle lezioni od oltre”.

Pertanto, siete obbligati ad interpellare il docente (e i docenti) che, anche ad orario intero, sia impegnato per supplenza breve il quale potrà lasciare la supplenza in corso per accettare quella da voi offerta.

ads