I permessi di cui all’art. 64 del CCNL/2007 possono essere fruiti anche come formatore

Monica – sono una docente a t.i. e ad aprile parteciperò ad un convegno all’estero in qualità di relatrice. Vorrei sapere che tipo di permesso devo chiedere a scuola. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima Monica,

l’art. 64 del CCNL/2007 dispone che:

La partecipazione ad attività di formazione e di aggiornamento costituisce un diritto per il personale in quanto funzionale alla piena realizzazione e allo sviluppo delle proprie professionalità.

Al comma 5 è previsto che Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di cinque giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi vigente nei diversi gradi scolastici. Con le medesime modalità, e nel medesimo limite di 5 giorni, hanno diritto a partecipare ad attività musicali ed artistiche, a titolo di formazione, gli insegnanti di strumento musicale e di materie artistiche.

Il comma 7, che è quello che ti interessa, specifica:

Le stesse opportunità, fruizione dei cinque giorni e/o adattamento dell’orario di lavoro, devono essere offerte al personale docente che partecipa in qualità di formatore, esperto e animatore ad iniziative di formazione. Le predette opportunità di fruizione di cinque giorni per la partecipazione ad iniziative di formazione come docente o come discente non sono cumulabili.

Pertanto, potrai fruire dei 5 gg. come formatrice, esperta o animatrice del corso di cui all’oggetto.

Posted on by nella categoria Permessi e aspettative
Versione stampabile
ads ads