Ricostruzione carriera e relativo decreto

Docente – Sono una insegnante entrata di ruolo nella scuola elementare dal 01/09/2009, effettuato regolare periodo di prova, nel 2011 passata alle scuole medie sul sostegno. Ho richiesto la ricostruzione di carriera per i periodi a far data 1989 al 2009 pre ruolo la maggior parte svolto presso istituti parificati. In  dicembre 2013 mi sono state accreditate delle somme con codice 806/34B  arretr. ric.carriera a.c. – 806/342 arretr. ric. carriera  a.p., da premettere che sino al dicembre 2013, il mio stipendio era ancora quello delle elementari.  Vorrei Chiedere come faccio a verificare se per la ricostruzione di carriera il calcolo è stato fatto in modo corretto?

Atteso che, sul cedolino, non è stato specificato nulla? Oltre che sul cedolino, non è necessario un atto della pubblica amministrazione (determina o delibera) che mi notifichi le modalità di calcolo e la possibilità di ricorrere se non fossi d’accordo con le somme calcolate? La ringrazio e le auguro buon lavoro.

FP – Gentile Docente,

al termine dell’istruttoria della ricostruzione di carriera, il relativo decreto viene trasmesso alla locale Ragioneria Territoriale dello Stato, per il relativo visto di regolarità.

La scuola è tenuta alla trasmissione del suddetto decreto, al personale interessato, per la verifica e il controllo dei dati contenuto in esso.

Dal decreto di ricostruzione di carriera, tra l’altro si evincono i servizi riconosciuti utili nonchè l’eventuale data del passaggio della fascia stipendiale.

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads