Sostegno e anno di prova anche per il supplente assunto a tempo determinato: il Ministero conferma quanto da noi sostenuto

Rita – sono una docente neoimmessa in ruolo su sostegno con ultimo decreto. Lo scorso settembre avevo ricevuto nomina da provveditorato per incarico su sostegno a tempo determinato ed ho richiesto e ottenuto un periodo di aspettativa retribuita per completare un dottorato di ricerca senza borsa che si è concluso il 2 gennaio 2014. Ho, infatti, ripreso servizio il 3 gennaio 2014 e adesso, con l’immissione in ruolo con nomina giuridica dal 1 settembre 2013, devo svolgere l’anno di prova. Il problema è che dal 3 gennaio a fine lezioni non maturerò i 180 giorni effettivi necessari per il conseguimento dell’anno di prova. Il periodo antecedente al 3 gennaio, quindi il periodo in cui ho usufruito dell’aspettativa retribuita è utile per il conseguimento dell’anno di prova? Aspetto un tuo riscontro, Cordiali saluti.

Paolo Pizzo – Gentilissima Rita,

si premette che l’anno scolastico è considerato come anno di prova purché il neo nominato presti servizio in qualità di supplente (annuale, fino al termine delle attività didattiche o con supplenze temporanee di almeno 180 gg.).

Così la nota del Ministero che non può che confermare quanto indicato dall’art 438 del Dlgs 297/94 e quanto da noi ampiamente detto già agli inizi di settembre.

Aggiungiamo che abbiamo anche anticipato il Ministero per ciò che riguarda la possibilità di svolgere l’anno di prova  su materia affine, sostegno e anche se incaricati a tempo determinato.

Quindi il Ministero conferma quanto da noi sempre sostenuto nonostante (purtroppo) alcuni Dirigenti scolastici e alcuni ATP non volessero “favorire” i docenti in questione incaricati a tempo determinato a svolgere l’anno di prova.

Detto questo, nel tuo caso la risposta è però negativa.

Infatti il periodo trascorso in aspettativa per dottorato di ricerca non è utile al compimento dei 180 gg. (lo è invece quello trascorso in aspettativa per mandato parlamentare).

L’anno di prova lo dovrai quindi rimandare al prossimo anno scolastico.

Posted on by nella categoria Supplenze, Anno di prova neo immessi in ruolo
Versione stampabile
ads ads