Raggiungimento del requisito per la pensione anticipata nel 2015

Erminia – desidero alcuni chiarimenti sull’istanza che scadrà il 26 c.m.  Sono un’insegnante di Scuola sec. di primo grado, nata il 7/02/1952, in servizio di ruolo dal settembre 1982. Ho riscattato 5 anni di pre-ruolo (convalidati 4 e 8 mesi) e  4 anni di università, e al dicembre del 2013 secondo i calcoli ho raggiunto i 40 anni previsti di contribuzione e servizio. La mia domanda è questa: Possiedo i requisiti per poter presentare l’istanza di pensionamento nella suddetta data, senza incorrere a penalizzazioni o passare al contributivo? Se la risposta è NO quando  sarà la per me la prima finestra utile per andare in pensione? Nell’attesa di una Vostra risposta, sentitamente ringrazio.

FP – Gentile Erminia,

l’art. 11 bis del D.L. 102/2013 ha introdotto una novità importante in materia pensionistica, ampliando la possibilità di “uscita” del personale della scuola secondo i requisiti previgenti la riforma pensionistica cosiddetta “legge Fornero”.

Per poter accedere alla suddetta finestra bisogna:

1) aver usufruito, nel 2011, di permessi ai sensi dell’art. 42 del D.Lgs. 151/2001 o ai sensi dell’art. 33 comma 3 della L. 104/1992,  per dedicarsi all’assistenza di figli o altri familiari con handicap gravi;

2) maturare entro 3 anni dall’entrata in vigore della L. 214/2011, i requisiti anagrafici/contributivi utili al pensionamento secondo la normativa pensionistica pre-Fornero.

Pertanto considerata la sua situazione, oggettivamente non rientra nei casi previsti dalla normativa sopra citata, in quanto non risulta aver usufruito di permessi di cui al punto 1.

La sua  prima possibilità di “uscita” è rappresentata dal raggiungimento del requisito per la pensione anticipata ovvero nel 2015 quando avrà una anzianità contributiva di 42 anni.

Si precisa che subirà alcuna penalizzazione vista l’ anagrafica di 63 anni.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads