Supplenze: la docente in maternità conserva titolo a completare l’orario

Caterina  – sono una supplente della scuola media, quest’anno ho accettato a settembre una supplenza di sostegno di nove ore settimanali con contratto fino al 30/6. Dal 15/02 sono in astensione per maternità obbligatoria (data presunta del parto 15/04). Ieri mi è arrivata via e-mail una convocazione per un’altra supplenza di nove ore settimanali, sempre sostegno, sempre fino al 30/06 della quale sono l’avente diritto. Ho diritto ad accettarla e al completamento?  Gli orari della mia prima supplenza e quelli della seconda devono essere compatibili o, visto che non  devo prendere fisicamente servizio, non è un problema? Lo chiedo perché ci sono un paio di ore che si sovrappongono. Ho risposto che accetto, qualora fosse possibile, e specificato che mi trovo in maternità obbligatoria, ma la segreteria non mi ha contattato.  Vi ringrazio anticipatamente per le preziose informazioni che pubblicate. ps: avrei voluto sottoporre il quesito a Paolo Pizzo che si occupa sempre di maternità, ma non ho trovato l’indirizzo personale.

Paolo Pizzo – Gentilissima Caterina,

il personale in congedo di maternità/paternità o interdizione dal lavoro che abbia accettato una supplenza ad orario non intero ha anche titolo, al pari del personale che è in effettivo servizio ma non collocato in congedi obbligatori, ad accettare eventuali altre proposte di contratto a completamento di quello già sottoscritto. Anche in questo caso, una volta accettato il completamento, non vi è nessun obbligo di una presa effettiva di servizio.

Il contratto di completamento deve però avvenire come avviene per gli altri docenti in effettivo servizio ovvero non ci può essere sovrapposizione di orario, a nulla rilevando che non andrai effettivamente in classe.

Posted on by nella categoria Supplenze, Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads