Quali speranze per i docenti neo laureati in Scienze della formazione primaria

Giulia – Dopo 4 anni di fatiche e il grande investimento economico per l’università finalmente sono diventata dottore magistrale in scienze della formazione primaria indirizzo scuola dell’infanzia. Titolo importante che dà l’abilitazione per l’insegnamento. Essendomi immatricolata nell’anno accademico 2009/2010 non ho potuto inserirmi nella graduatoria. Ora, quale sarà il mio futuro e quello di tutti gli studenti che come me desiderano fare l’insegnante, vista l’attuale situazione scolastica italiana?Quali sono le prospettive lavorative?Bisogna solo sperare nel concorsone?

Dopo tutti questi anni di studio a noi giovani, o almeno a me, viene da piangere leggendo e sentendo tutto quello che si dice sulla possibilità di entrare nelle scuole.

Chiedo a lei allora se può fare un po’ più di chiarezza riguardo questa questione e spero che ci sia un barlume di speranza anche per noi che non abbiamo potuto iscriverci in graduatoria( e non capisco perché questa discriminazione) ma che abbiamo tanta voglia di iniziare a lavorare!!!! La ringrazio anticipatamente

Lalla – gent.ma Giulia, in linea generale negli ultimi anni le offerte di lavoro per infanzia e primaria, soprattutto se perfezionata con la specializzazione per le attività didattiche di sostegno, non sono mancate.

Dal punto di vista normativo la laurea in Scienze della formazione primaria (per chi non ha fatto in tempo ad iscriversi a pieno titolo o con riserva nella III fascia delle Graduatorie ad esaurimento, o nella fascia aggiuntiva) permette l’accesso alla II fascia delle Graduatorie di istituto, utilizzate dai Dirigenti Scolastici per l’assegnazione di supplenze (anche lunghe).

Dalle graduatorie di istituto non è però possibile essere assunti a tempo indeterminato, per cui la previsione del concorso (la cui graduatoria è utilizzabile per il 50% del reclutamento) doveva essere messa in conto già all’atto dell’immatricolazione.

Per quanto riguarda le possibilità concrete di lavoro nell’immediato, nel 2014 saranno aggiornate le Graduatorie di istituto. Ogni docente potrà scegliere una provincia per l’inserimento, la scelta della provincia sarà fondamentale, anche se a priori è difficile dire quante supplenze potranno essere assegnate in un anno scolastico dalle Graduatorie di istituto. Tuttavia è palese che province in cui anche gli iscritti in Graduatoria ad esaurimento, e quindi in I fascia di istituto hanno problemi, sono da evitare.

Maggiori possibilità possono aversi se si accetta di coprire supplenze anche inferiori a 10 giorni, per le quali si viene chiamati con priorità.

E’ possibile aprire un topic di confronto sul nostro forum.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads