Prescrutini, scrutini e conteggio delle 40 ore funzionali all’insegnamento

Angela – insegno la seconda lingua straniera in una scuola secondaria di primo grado a Roma.Avendo nove classi chiesi, all’inizio dell’anno, il piano annuale per le attività collegiali per poter eventualmente ottenere l’esonero da alcune di esse. Mi  fu risposto di non preoccuparmi perché le attività erano state ben distribuite per cui non avrei superato le 40+40 ore annuali.La settimana scorsa, finalmente, è apparso in sala docenti questo benedetto calendario e, con mia sorpresa, ho scoperto che a maggio sono stati programmati i consueti consigli di classe (con i quali raggiungo le mie 40 ore) più degli ulteriori consigli chiamati prescrutini e che, secondo la vicaria, non vanno considerati nel conteggio delle ore perché sono, ufficiosamente, degli scrutini.

Ora, a parte la perplessità sulla faccenda, il problema è che faremo anche gli scutini ufficiali sabato 7 giugno e lunedì 9 giugno per un totale di 6 ore.Ho chiesto allora l’esonero dai consigli di marzo ma mi è stato rifiutato dal Dirigente Scolastico perché, sostiene, non sussiste il superamento delle 40 ore previste per i consigli di classe. Durante l’anno ho anche partecipato a 2 GLH fuori orario di servizio ( e sono stata obbligata a farlo) ma non so se devo conteggiare anche questi. Le sarei grata se potesse darmi un parere e, se lo farà, mi può indicare in quale sezione del sito lo troverò? Cordiali saluti.

Paolo Pizzo –  Gentilissima Angela,

si premette che l’art. 28 comma 4 del CCNL/2007 prevede che il piano annuale delle attività venga predisposto dal dirigente e deliberato dal collegio dei docenti. Anche le date degli scrutini finali rientrano nel piano delle attività e quindi devono essere calendarizzati.

La stessa cosa vale per qualsiasi altro impegno collegiale compresi i i “prescrutini”.

E’ utile però precisare che i cosiddetti “prescrutini” non esistono nel nostro ordinamento e non sono quindi equiparati agli scrutini. Quest’ultimi, infatti,  sono gli unici che richiedono il “collegio perfetto” e quindi la presenza di tutti i componenti del consiglio di classe e l’obbligo da parte del Dirigente di sostituire l’eventuale docente assente. Ciò non può invece valere per i “prescrutini”.

Per tali motivi i prescrutini sono considerati come “normali” attività funzionali all’insegnamento e di conseguenza è obbligatorio che siano inseriti nel piano annuale delle attività e rientrino nelle 40 ore previste dal Contratto. Dovresti quindi farlo presente alla “vicaria”.

Detto questo, ti ricordo che gli scrutini (non i prescrutini) rientrano tra le attività obbligatorie e quindi non conteggiate nelle 40 ore dei consigli di classe.

In ultimo, per i consigli di classe, l’art. 29 comma 3 lettera b prevede che  nella programmazione del collegio docenti occorrerà tener conto degli oneri di servizio degli insegnanti con un numero di classi superiore a sei in modo da prevedere un impegno fino a 40 ore annue.

Posted on by nella categoria Didattica
Versione stampabile
ads ads