Esami di Stato: nomina stesso docente sia per I grado che II grado

Dirigente Scolastico – Con la presente sono a porvi il seguente quesito. Un nostro docente su attività di sostegno per 6 ore settimanali con contratto fino al 1° giugno, che verrà prorogato fino al termine delle lezioni, poi fino agli scrutini e successivamente fino al termine degli esami, in quanto l’alunno con disabilità sarà impegnato nell’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione, ha al contempo un contratto fino al 30 giugno con un istituto di istruzione superiore (matematica e fisica).

– Il docente in questione è obbligato a presentare domanda come commissario esterno per gli esami di stato conclusivi del secondo ciclo di istruzione?

Lalla – la risposta è affermativa. Il contratto su scuola secondaria di II grado fino al 30 giugno, anche se stipulato per un numero di ore inferiore all’orario cattedra, obbliga il docente, qualora non sia già stato designato commissario esterno, alla presentazione della domanda entro il 12 marzo.

La circolare n. 29 del 13 febbraio 2014 così dispone "Sono obbligati alla presentazione della scheda i docenti – ivi compresi i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’art. 5 della legge 3.5.1999, n. 124 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo determinato, fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, in servizio in istituti statali d’istruzione secondaria di secondo grado, che insegnano, nelle classi terminali e non, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio, ovvero materie riconducibili alle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento o di idoneità di cui alla legge n. 124/1999 o di titolo di studio valido per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli."

Dirigente – In tal caso cosa accadrebbe se fosse nominato commissario esterno per tali esami essendo contemporaneamente impegnato in quelli conclusivi del primo ciclo di istruzione? Vi è incompatibilità tra i due incarichi? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Lalla – non vi è incompatibilità tra i due incarichi. L’incompatibilità scatta solo in relazione alla nomina di Presidente degli Esami di Stato I ciclo" Infine, è preclusa la nomina al personale utilizzato, con motivato provvedimento formale del Direttore Generale regionale, quale presidente di commissione d’esame di Stato di licenza conclusiva del primo ciclo di istruzione. La verifica di tale incompatibilità è esclusivamente amministrativa, in quanto le nomine nelle commissioni per gli esami conclusivi del primo ciclo non sono gestite con il sistema informativo"

La CM n. 29 del 13 febbraio 2014 prende dunque in considerazione la possibilità del doppio incarico, e così risolve "I dirigenti degli istituti comprensivi presso i quali funzionino corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado e i docenti nominati nelle commissioni degli esami di Stato di cui alla presente circolare, sono esonerati dagli esami di licenza di scuola secondaria di primo grado e dagli esami di idoneità nelle scuole di istruzione secondaria di secondo grado, sempreché vi sia sovrapposizione temporale di attività."

Pertanto, è dovere dei Presidenti delle due commissioni stilare un calendario di operazioni quanto più consono possibile alle esigenze di entrambi i gradi di scuola. Poichè però ci sono degli impegni a carattere nazionale, il cui espletamento non è derogabile, può scattare l’esonero.

Va anche detto, per dovere di cronaca, che non è stato raro il caso in cui l’Amministrazione abbia dispensato dalla nomina di commissario esterno nella scuola secondaria di II grado, naturalmente su richiesta dell’interessato, soprattutto se si tratta di classe di concorso in cui risulti facile trovare il sostituto o con sistema informatico o tramite domanda di messa a disposizione.

Posted on by nella categoria Esami di stato
Versione stampabile
ads ads