Pensione: ex farmacista e ricongiunzione o totalizzazione dei contributi

Docente – Sono una ex farmacista ora insegnante a tempo indeterminato nella scuola secondaria di secondo grado. Vi scrivo per chiedervi se è preferibile, ai fini pensionistici, chiedere all’INPS il ricongiungimento con i contributi versati all’ENPAF ( Ente previdenziale per i farmacisti) oppure, al momento della pensione, chiedere quella che ho sentito definire pensione in totalizzazione?  Grazie per la vostra preziosa disponibilità e lavoro.

FP – Gentile Docente,

le strade possibili da percorrere quando si hanno contributi versati in diversi istituti di previdenza, sono due: la ricongiunzione o la totalizzazione.

In sintesi:

– la ricongiunzione è l’istituto per mezzo del quale, il dipendente ha la facoltà di trasferire presso un solo ente previdenziale i contributi  esistenti in più istituti, al fine di ottenere un unico trattamento pensionistico.

L’istanza di  ricongiunzione, che deve essere trasmessa in modo telematico,  può essere gratuita oppure onerosa.

Di seguito si indica l’iter procedurale:

1) istanza telematica del lavoratore all’Inps gestione ex dipendenti pubblici;

2) l’Inps gestione ex dipendenti pubblici chiede all’istituto di previdenza il prospetto dei periodi di contribuzione;

3) l’Inps determina l’eventuale onere da pagare a carico del richiedente;

4) l’Inps notifica al lavoratore l’accoglimento della istanza di ricongiunzione;

5) il lavoratore rifiuta o accetta con relativo (eventuale) pagamento dell’onere;

6) se il lavoratore non paga l’onere o le prime 3 rate entro 60 giorni, la domanda decade.

La legge di riferimento è la n. 29 del 1979.

– la totalizzazione è l’istituto mediante il quale il lavoratore chiede l’unificazione di contributi versati in più enti previdenziali al fine di ottenere una pensione che corrisponde alla somma dei trattamenti di competenza di ogni singolo ente previdenziale ovvero ogni istituto calcola la pensione secondo i contributi versati presso il proprio fondo.

La domanda di totalizzazione è completamente gratuita ed è alternativa alla ricongiunzione.

La normativa di riferimento è il D.Lgs. 42/2006.

Oggettivamente la misura della pensione calcolata tenuto conto di periodi ricongiunti ai sensi della

L. 29/1979 è più sostenuta rispetto alla sommatoria delle pensioni  calcolate da ogni singolo istituto di previdenza, in seguito a domanda di totalizzazione.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads