Graduatorie di istituto: realistico pensare a valutazione di certificazione B2 ed ECDL?

Nadia – Gentile redazione, sono aspirante docente cdc A033. Grazie per il lavoro puntuale che fate ogni giorno. Questo è il mio quesito: Premetto, che con il solo punteggio ottenuto con la laurea non sono mai riuscita ad avere una supplenza. Oggi ho conseguito un dottorato, un master, quindi incrocio le dita per questo triennio!

Al fine di ottenere un punteggio nelle graduatorie d’istituto, conta avere una certificazione per la lingua straniera (tipo B2) e una per l’uso del pc (tipo ELCD o EIPASS)?

Chiedo perché so che tutti hanno queste certificazioni, e talvolta anche le scuole organizzano questi corsi, ma nessuno sa spiegarmi il perché! Grazie mille

Lalla – gent.ma Nadia, una risposta possibile potrebbe essere: non si studia solo per il punteggio in graduatoria 🙂

L’attuale tabella di valutazione dei titoli per la III fascia delle graduatorie di istituto non contempla tali titoli, ma essi spesso fanno punteggio nelle graduatorie di candidatura ai corsi PON. L’ECDL inoltre è valutabile come titolo nelle graduatorie del personale Amministrativo (ATA), mentre la certificazione di inglese potrà essere utile per l’insegnamento CLIL (insegnamento in lingua di una disiciplina della scuola secondaria di II grado).

In un primo momento si pensava anche che fosse indispensabile per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento con il TFA transitorio istituito ai sensi dell’art. 15 del dm 249/10. Il Ministero ha chiarito solo il 28 febbraio 2013 con apposita circolare

In effetti la revisione della tabella di valutazione dei titoli viene richiesta da più parti come indispensabile

T invito a leggere alcuni dei suggerimenti giunti alla nostra redazione

Graduatorie di istituto come le vorrei

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads