Malattia: numero di visite fiscali possibili

Daniele – a causa di un’ernia al disco che mi ha provocato una lombosciatalgia  acuta ho preso 17 giorni di malattia. Oggi è venuto il medico fiscale  che ha confermato il periodo di malattia. Dato che dovrei fare ozono e  laserterapia posso uscire di casa negli orari della visita fiscale,  avendola già ricevuta, o c’è la possibilità che mi venga inviata una  seconda visita fiscale?

Paolo Pizzo Gentilissimo Daniele,

l’art. 2 del D.M. n.206/2009 prescrive che sono esclusi dalla visita fiscale tutti i dipendenti nei confronti dei quali è stata già effettuata la visita fiscale per il periodo di prognosi indicato nel certificato.

Secondo tale assunto, quindi, la visita fiscale non può essere prevista per due volte per lo stesso evento morboso.

Es. Se per una prognosi di 10 giorni il medico fiscale dovesse effettuare il controllo già il primo giorno, per i restanti 9 il dipendente potrebbe allontanarsi dal proprio domicilio senza più l’obbligo di reperibilità.

È dunque possibile una sola visita medica di controllo.

Ogni prolungamento della malattia può invece prevedere una successiva visita medica di controllo.

Posted on by nella categoria Assenze
Versione stampabile
ads ads