Mobilità/graduatoria interna di istituto: la valutazione del congedo biennale retribuito

Scuola – Poniamo il seguente quesito. Un docente di scuola secondaria 1° Grado che nell’anno scolastico 2011/2012 ha chiesto ed usufruito di nove mesi di congedi straordinario retribuito per assistenza ad un familiare con handicap  ha diritto al punteggio per l’anno di ruolo e per la continuità? N.B. Nelle premesse delle note comuni delle Tabelle dei trasferimenti a domanda e d’ufficio viene stabilito che “….i periodi di congedo retribuiti e non retribuiti disciplinati dal Decreto Legislativo 26/03/2001b n. 151 ( CAPO IIII, CAPO IV, CAPO VII) devono essere computati nell’  anzianità di servizio a tutti gli effetti” Non è citato il CAPO VI ( riposi, permessi e congedi) del D.L.Vo 151/2001 che annovera all’art. 42 il congedo straordinario retribuito che ha chiesto il docente in questione. Restiamo in attesa di una cortese risposta Ufficio Personale.

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

probabilmente state facendo riferimento alla tabella di valutazione titoli dello scorso anno. In quella di questo anno (pag. 107) è stato specificato: “L’anzianità di servizio di cui alla lettera A) comprende gli anni di servizio, comunque prestati successivamente alla decorrenza giuridica della nomina, nel ruolo di appartenenza. Non interrompe la maturazione del punteggio del servizio la fruizione del congedo biennale per l’assistenza a familiari con grave disabilità di cui all’art. 5 del D.L.vo n. 151/2001”.

Ciò è riportato anche nella nota 5 relativa alla continuità del servizio precisando la non interruzione di detta continuità.

Lo speciale di OS.

Posted on by nella categoria Mobilità, Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads