Pensione e sistema misto

Margherita – sono nata il 11/02/1954. Sono insegnante di scuola statale  dell’infanzia e vorrei andare in pensione. Ho iniziato il servizio scolastico il 01/09/1980, quindi a Dicembre 2014 avrò un’anzianità contributiva di anni 34 e mesi 4,dovuta al lavoro di insegnante. Antecedentemente dal 1974 al 1978 ho avuto dei contributi agricoli in agricoltura. Per questi periodi ho chiesto la ricongiunzione onerosa ed il provveditorato agli studi ha emesso un decreto che mi riconosce anni 4 e mesi 6, trasferendo i contributi da INPS a EX-INPDAP. Prima del rapporto di lavoro scolastico ho avuto tre figli nati al di fuori del rapporto di lavoro. In data 23/11/2012 ho inoltrato domanda attraverso la segreteria della scuola dove lavoro, in base all’art. 25 del D-Lgs 151/2001, per l’accredito figurativo di mesi 15 (Anni 1 e mesi  3 ), ma fino ad oggi non ho avuto conferma di accoglimento e nel sito INPS non trovo traccia di tale domanda.  In data 17/02/2014 ho richiesto, per due figli, il riscatto oneroso, in base all’art.35 del D-Lgs 151/2001, per  acquisire altri 12 mesi  ( Anni 1 ) in modo da raggiungere la contribuzione necessaria per potere richiedere il trattamento pensionistico a partire dal 01/09/2015.” Alla luce di quanto esposto cosa posso fare per avere una risposta da INPS sulla prima domanda ( art. 25),quando potrò andare in pensione e con quale sistema di calcolo?

FP – Gentile Margherita,

la sua anzianità contributiva al 31/12/2014 risulta essere::

1) anzianità lavoartiva                                     34A 4M

2) ricongiunzione contributi agricoli                    4A 6M

3) accredito figurativo per maternità                   1A 3M

4) riscatto oneroso cong. parentale                     1A 0M

totale anzianità al 31/12/2014                            41A

Secondo l’anzianità contributiva di cui sopra, matura il diritto alla pensione anticipata nel 2015, quando il requisito prescritto dalla normativa, per le donne,  è di 41 anni e 6 mesi.

Si precisa che vista l’età  (61 anni), la misura della pensione potrebbe subire delle penalizzazioni sulla quota della pensione calcolata con il metodo retributivo.

Raggiunge il requisito per la  pensione di vecchiaia nel 2020.

Di norma,  all’atto della domanda di pensionamento, che nella fattispecie farà nel corso dell’a.s. 2014/2015, sarà cura dell’UST sollecitare eventuali domande di riscatto/ricongiunzioni/accred. figurativi pendenti c/o l’ INPS gestione ex Inpdap.

Si consiglia, comunque, di chiedere un sollecito, magari attraverso l’ausilio di un patronato.

La misura della pensione sarà determinata con il sistema misto.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads