Graduatoria interna di istituto: calcolo del punteggio di continuità

Bianca – Sono docente di ruolo dal 1991 a seguito di superamento di concorso ordinario. Titolare nella stessa scuola secondaria di I grado dal 1994 per medesima classe di concorso.  Per la graduatoria di Istituto, il mio conteggio per la continuità di servizio era 19 anni X 3 punti = 57 punti, ma la segreteria me ne ha assegnati 52 così distribuiti: 5 anni X 2 punti = 10 punti da aggiungere a 14 anni X 3 punti = 42 punti (Totale 52).  Inoltre, nella casella C 0) i 19 punti relativi alla continuità NON sono stati attribuiti.  Chiedo: sono giusti i 57 punti o i 52 punti?  Infine, il punteggio relativo alla continuità della casella C 0) (19 anni X 1 punto = 19 punti) è cumulabile con la continuità di servizio?  Ringrazio per l’attenzione.

Paolo Pizzo – Gentilissima Bianca,

il conteggio della scuola è corretto.

Nella graduatoria interna di istituto, ai fini dell’individuazione del personale soprannumerario, la continuità si riconosce ogni anno di servizio prestato nella scuola di attuale titolarità. Bastano quindi due anni di servizio ininterrotto per riconoscere un anno di continuità considerando che quello in corso non si conta.

Si attribuiscono punti 2 per ogni anno entro il quinquennio e punti 3 per ogni anno oltre il quinquennio senza soluzione di continuità.

Pertanto nel tuo caso: 5 anni 10 pp. + 14 anni 42 pp.

Per ciò che riguarda la casella C 0): la tabella di valutazione titoli (nota 5 bis) afferma che il punteggio di cui alla lettera C 0) non è cumulabile per lo stesso anno scolastico con quello previsto dalla lettera C).

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads