Proroga della supplenza e cambio tipologia di assenza. Chiarimenti per il Dirigente

Dirigente Scolastico – Gentile redazione, un insegnante di scuola primaria, ( fuori graduatoria , messa a disposizione) nominata dalla scuola su una malattia con varie proroghe, la titolare da malattia passerebbe in interdizione per gravi complicazioni della gestazione,la supplente nominata sulla malattia ha diritto alla continuità fino all’8 giugno o bisogna ripercorrere la graduatoria? Si ringrazia anticipatamente per la consueta cortesia.

Paolo Pizzo – Gentile Dirigente,

la risposta è positiva.

Ciò in virtù dell’art. 7/4 del DM 131/07 che recita:

“ Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto. “

Si noti come l’art. non faccia alcun riferimento alla tipologia di assenza del titolare, ciò che infatti rileva ai fini della proroga della supplenza è solo la continuità dell’assenza.

Pertanto, ai fini della proroga della supplenza l’unico dato a cui si deve fare riferimento  è che l’assenza del titolare sia senza soluzione di continuità (o interrotta da giorno libero e/o festivo).

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads