Specializzazione sostegno: quando sarà possibile inserire il titolo nella II fascia delle graduatorie di istituto

Martina – Salve avrei bisogno di un ulteriore urgente chiarimento…visto che mi è appena sorto l’atroce dubbio di star spendendo i miei pochi soldi invano… Ho iniziato una settimana fa a frequentare il corso di specializzazione per il sostegno dopo aver superato una durissima selezione e pagato una salatissima retta.

A gennaio scorso grazie alla tua celere risposta mi sono resa conta del fatto che noi abilitati tfa che ci accingiamo a conseguire questo ulteriore titolo non potremmo mai accedere al ruolo in quanto non esiste un un unico elenco per il sostegno, come invece io pensavo, ma il titolo ce lo portiamo dietro nella graduatoria di appartenenza…percui noi se restiamo in GI il ruolo lo potremo avere solo superando un ipotetico futuro concorso nella nostra classe di concorso (cosa per me illogica ma questo è quanto!).

Ora mi chiedevo, visto che gli abilitati in GAE ogni anno prendono supplenze sul sostegno anche senza avere la relativa specializzazione, questa cosa resterà così finché a noi non verrà concesso di inserire il titolo (che mi auguro non sia con il prossimo aggiornamento delle GI nel 2017 visto che per quello imminente il corso non sarà concluso…cosa che trovo alquanto ingiusta visto che basterebbe una semplice riserva per non farci attendere tre lunghi anni…), oppure anche una volta inserito il titolo in GI, nella peggiore delle ipotesi nel 2017, gli abilitati in GAE senza specializzazione continueranno a precederci nell’assegnazione delle supplenze su sostegno in quanto le GAE hanno comunque la priorità sulle GI?

Spero vivamente di no, ma necessito di una risposta chiara perché se il mio timore si rivelasse fondato credo che non pagherò la seconda rara del corso…perché noi tieffini meritevoli (doppiamente meritevoli quelli che si stanno specializzando sul SOS) non possiamo continuare a rinpinguare le tasche delle università senza ricevere niente in cambio…non possiamo continuare ad essere invisibili!!!

Lalla – gent.ma Martina, mi stai ponendo una domanda utile per l’a.s. 2015/16 e solo in caso residuale per la seconda metà dell’a.s. 2014/15, dato che non mi risulta possano esserci Università in grado di terminare i percorsi in tempo per l’inizio dell’a.s. 2014/15.

Condividiamo quello che dici, ossia che l’alunno deve avere diritto all’insegnante di sostegno specializzato e formato per tale specifica professione, e l’iniziativa dei corsi di sostegno mira proprio a questa prospettiva.

Seguici su Facebook, news in tempo reale

Innanzitutto va detto che annualmente il Miur permette l’inserimento in coda agli elenchi di sostegno della fascia di pertinenza nella graduatoria di istituto di coloro che hanno conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno tardivamente rispetto al termine per l’aggiornamento, pertanto tale possibilità è già assicurata dalla normativa. (vedi circolare 30 agosto 2013).

Sul miglioramento della normativa si può lavorare, certo, ma rispetto alla tua previsione (inserimento del titolo nel 2017) è già un passo in avanti. La richiesta della riserva potrebbe avere altri risvolti, se da abilitata TFA non gradisci possa essere prevista una riserva anche per l’inserimento degli abilitandi PAS.

L’idea della riserva è comunque condivisa

Lettera. Il paradosso degli specializzandi per il sostegno con abilitazione spendibile nella II fascia delle graduatorie di istituto

Il mio consiglio, dato il punto in cui sei arrivata (superamento selezione e pagamento I rata, che non credo ti verrebbe restituita) è quella di proseguire il corso, anche perchè non possiamo sapere oggi quale sarà l’evoluzione della normativa, dato che stiamo parlando anche del futuro, e non solo dell’immediato presente.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads