Servizio: quando i 180 gg. devono essere considerati “utili” e quando no

Antonella  – vorrei sapere se nel computo dei 180 giorni contano anche i giorni di malattia usufruiti per me e per il bambino.

Paolo Pizzo  -Gentilissima Antonella,

nel quesito non è chiaro cosa intendi per “180 gg”.

Pertanto, se tu sei neo immessa in ruolo o hai ottenuto il passaggio di ruolo e quindi sei nell’anno di prova e di conseguenza con 180 gg. intendi i giorni utili a tale fine, allora la risposta è negativa. Tutte le assenze per malattia o per maternità (escluso il primo mese di interdizione o congedo obbligatorio) non sono utili (quindi non sono utili i giorni di assenza per malattia propria, per congedo parentale, per malattia bambino, sia retribuiti che non retribuiti).

Se per 180 gg. invece ti riferisci a chi deve calcolare tali gg. come “anno di servizio” (sia se ci riferiamo al docente precario che a quello di ruolo) allora tali assenze sono utili (quelle per maternità/paternità sono utili anche se non retribuite).

Posted on by nella categoria Supplenze, Maternità e Paternità, Assenze, Anno di prova neo immessi in ruolo
Versione stampabile
ads ads