Congedo parentale al 30% dopo i primi 3 anni del bambino

Michele –  Ho letto che il reddito di riferimento per fruire dei 5 mesi di congedo parentale oltre i tre anni di vita e’ pari a 16.101,47 per l’anno 2013. Volevo solo chiarito se si tratta di un redditi  lordo o di un reddito netto. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissimo Michele,

per calcolare l’eventuale indennità del 30% si prende in considerazione la retribuzione del periodo mensile scaduto e immediatamente precedente ogni periodo di astensione richiesto, anche in via frazionata.

A tal fine va dichiarato il reddito individuale presunto riferito all’anno in corso, con necessità di dichiarazione definitiva, ai fini degli eventuali conguagli, alla scadenza dei termini per la denuncia dei redditi.

Per reddito individuale del dipendente si intende il reddito lordo imputabile esclusivamente al dipendente che usufruisce del congedo, escludendo il reddito degli altri componenti la famiglia, e comprensivo di tutte le fonti di reddito ad esclusione della prima casa, del TFR e delle relative anticipazioni, di emolumenti arretrati soggetti a tassazione separata, di redditi esenti o già tassati alla fonte.

Il reddito si intende al lordo di qualsiasi detrazione (oneri deducibili) e al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali.

Posted on by nella categoria Maternità e Paternità
Versione stampabile
ads ads