Esami di terza media: il docente di sostegno supplente breve ha diritto alla proroga anche se l’allievo disabile non è ammesso agli esami

Giovanni – sono un insegnante supplente di sostegno scuola secondaria1grado. Ho il contratto fino al 8.06.14, ma avendo una terza media dovrei andare fino a fine giugno. La mia domanda è questa: se nel caso il ragazzino certificato che io seguo non viene ammesso all’esame di terza media, la scuola mi farà comunque il contratto-proroga per gli esami? Spero in una sua risposta

Paolo Pizzo – Gentilissimo Giovanni,

la risposta è positiva.

I docenti di sostegno assumono la contitolarità delle sezioni e delle classi in cui operano, partecipano alla programmazione educativa e didattica e alla elaborazione e verifica delle attività di competenza dei consigli di intersezione, di interclasse, di classe e dei collegi dei docenti.

L’art. 15/10 dell’O.M. n. 90/2001 precisa:

I docenti di sostegno, a norma dell’art. 315, comma quinto, del D.Lvo n.297/1994, fanno parte del Consiglio di classe e partecipano, pertanto, a pieno titolo alle operazioni di valutazione, con diritto di voto per tutti gli alunni della classe”.

Gli artt. 2/5 e 4/1 del DPR 122/2009 prevedono:

I docenti di sostegno, contitolari della classe, partecipano alla valutazione di tutti gli alunni,avendo come oggetto del proprio giudizio, relativamente agli alunni disabili, i criteri a norma dell’articolo 314, comma 2, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297. Qualora un alunno con disabilità sia affidato a più docenti del sostegno, essi si esprimono con un unico voto”.

Pertanto, dal momento che il docente di sostegno è a tutti gli effetti docente della classe e non solo del “suo” allievo, partecipa d’ufficio agli esami di terza media anche se l’allievo in questione non dovesse essere ammesso. Una commissione d’esame di terza media senza un suo componente sarebbe un collegio “imperfetto”.

A supporto di ciò si legga ancora l’O.M. 90/2001:

Art. 9/13: In ciascuna scuola media è costituita una commissione per l’esame di licenza, composta d’ufficio da tutti i professori delle terze classi che insegnano le materie di esame previste dall’art.3 della legge 16 giugno 1977, n. 348, nonché dai docenti che realizzano forme di integrazione e sostegno a favore degli alunni handicappati di cui al secondo comma dell’art. 7 delle legge 4 agosto 1977

Art. 11/10: I docenti nominati per attività di sostegno a favore di alunni handicappati, di cui al secondo comma dell’art.7 della legge 4.8.1977, n. 517, fanno parte del consiglio di classe e partecipano, pertanto, a pieno titolo alle operazioni di valutazione periodiche e finali ed agli esami di licenza di scuola media. Tali docenti, alla luce dei principi contenuti nella legge 5 febbraio 1992, n. 104, hanno diritto di voto per tutti gli alunni in sede di valutazione complessiva del livello globale di maturazione raggiunta e di formulazione del giudizio sintetico di cui alla legge 5 aprile 1969, n. 119.

Posted on by nella categoria Supplenze, Esami di stato
Versione stampabile
ads ads