Quando non si può essere dimessi d’ufficio per limiti di età

Madeo – sono un docente di di Scuola Media di I grado. Ho compiuto 65 anni di età l’8 gennaio 2014 e maturo 37 anni di contributi il 31/08/2014. Vorrei sapere se sarò collocato in pensione d’ufficio dal 01/09/2014 per raggiunti limiti di età. Grazie.

FP – Gentile Madeo,

la normativa vigente dispone che la cessazione d’ufficio avviene per:
– età anagrafica;
– anzianità contributiva.

Pertanto la cessazione coatta per raggiunti limiti di età si ha quando:
1) entro il 31/8/2014 compiono 65 anni e contemporaneamente in possesso dei  requisiti maturati entro il 31/12/2011 della normativa previgente.

Di seguito si indicano i requisiti “pre Fornero”:
– quota 96 (60/36 o 61/35)
– 40 anni di contributi
– pensione di vecchiaia con 65 anni di età per gli uomini e 61 anni di età per  le donne con un minimo di 20 anni di contribuzione o 15 di contributi se in  servizio prima del 31/12/1992;

2) entro il 31/8/2014 compiono 66 anni e 3 mesi non in possesso dei requisiti  di cui al punto1;

3) sono stati già destinatari di trattenimento in servizio concesso fino al  31/8/2014;

Il caso specifico non rientra in nessuna delle casistiche individuate nei  punti precedenti, pertanto a parere di chi scrive non può essere dimesso  d’ufficio per limiti di età.

Posted on by nella categoria Pensioni
Versione stampabile
ads ads