Quando la proroga della supplenza deve ricomprendere necessariamente il sabato e i giorni festivi

Docente – sto sostituendo una collega in una scuola media, con un contratto dal 27 al 30 maggio. La collega ha il giorno libero il sabato, e il 2 giugno è festa. La scuola mi ha detto che stipulerà un nuovo contratto fino a venerdì 6  giugno, avendo la collega protratto il periodo di malattia. Vorrei sapere se il nuovo contratto deve partire da sabato 31 maggio, giorno libero della docente titolare, oppure da martedì tre giugno, giorno di effettiva ripresa delle lezioni. Grazie.

Anno di prova e formazione: il conteggio dei 180 gg per la docente in maternità

Raffaella – avrei bisogno di un chiarimento in merito ai 180 giorni del periodo di prova per i neo immessi in ruolo. Sono entrata di ruolo giuridicamente nell’anno scolastico 2012/2013 ed economicamente nell’a.s. 2013/2014. Nel 2012/2013 non ho effettuato i 180 giorni di prova perchè in maternità anticipata. sto dunque svolgendo l’anno di prova nel corrente anno scolastico (2013/2014). Ho preso servizio il  4 dicembre 2013 perchè prima ero in astensione obbligatoria per maternità. considerando come data di partenza il 4 dicembre 2013 e considerando che mi sono assentata solo 2 giorni per malattia, quando dovrei terminare i 180 giorni? Devo o no calcolare il primo mese di astensione obbligatoria per maternità e dunque contare 150 giorni e non 180? non riesco infatti a capire bene la normativa in proposito e temo di non riuscire ad arrivare a 180 giorni.

Graduatoria interna di istituto: esclusione per assistenza al fratello/sorella.

Francesca – vorrei sottoporle il seguente quesito in merito all’esclusione dalle graduatorie dei perdenti posto: – in qualità di protutore di una sorella down, di cui tutore è la mamma di 73 anni, potrei essere beneficiaria della precedenza di cui al Punto V) ASSISTENZA AL CONIUGE, ED AL FIGLIO CON DISABILITA’;  ASSISTENZA DA PARTE DEL FIGLIO REFERENTE UNICO AL GENITORE CON  DISABILITA’; ASSISTENZA DA PARTE DI CHI ESERCITA LA TUTELA LEGALE? Fiduciosa in una sua risposta le invio cordiali saluti.

Supplenze fino al termine delle lezioni, scrutini ed esami

Ada – sono una docente di sostegno per 9 ore settimanali in una classe quinta di un istituto superiore. Sono  in servizio dal 12 novembre 2013 per sostituire il titolare che è rientrato dopo il 30 Aprile e quindi è a   della scuola. Ho bisogno di chiarire dei dubbi riguardo alla data di proroga del mio contratto. Visto che sono stata nominata prima del 31/12 per sostituire un collega che non poteva rientrare in classe e quindi neanche essere presente agli esami di stato, il mio contratto dovrà essere prorogato fino al 30/06 o fino alla fine delle lezioni, così come sostiene la segreteria della scuola? Inoltre riguardo alla eventuale presenza agli esami di stato, che tipo di contratto dovrà essere stipulato? Grazie per il grande servizio che presti a tutti noi.

Graduatoria interna di istituto: calcolo anni di servizio svolti nella propria classe di concorso se titolari su sostegno. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Stiamo valutando la graduatoria interna di sostegno, in quanto nell’organico di diritto, abbiamo avuto una riduzione di un posto su EH. Abbiamo una docente di sostegno che ha svolto 7 anni di ruolo nella classe di concorso di Educazione  Musicale e 5 anni di sostegno e precisamente dal 2008. Il periodo di servizio di ruolo svolto nella classe di concorso  di Educazione Musicale viene valutato a 6 punti o a 3 punti, essendo sempre nello stesso grado di Scuola? In attesa di un vostro riscontro si porgono distinti saluti.

Graduatorie di istituto: non bisogna iscriversi necessariamente per tutte le classi di concorso per cui si ha titolo!

Alice – salve scrivo dalla sicilia vorrei alcune informazioni sono iscritta in 3 fascia A029- A030 vorrei inserirmi in 2 fascia con il diploma magistrale abilitante conseguito nel 92/93. premetto che nn ho punteggio nn avendo fatto mai supplenze cosa mi consigliate di fare dove ho piu ppssibilitâ 2 o3 fascia? Grazie mille

Assegnazione provvisoria: quando il comune di ricongiungimento coincide con quello di titolarità

Daniela  – Salve,sono un’insegnante di sostegno della scuola dell’infanzia, ho avuto l’immissione in ruolo a Marzo (con decorrenza giuridica settembre 2013) ed ho avuto la sede definitiva. Volevo sapere se posso chiedere l’assegnazione provvisoria in un’altra scuola all’interno dello stesso comune.DI RUOLO A “scuola 1” sostegno psicofisici del comune di Enna posso chiedere ASSEGNAZIONE su sostegno psicofisici “scuola 2” del comune di Enna? Anche se nello stesso comune le due scuole sono distanti tra loro, ed io impiego almeno 30 minuti in più. Grazie per mettere a nostra disposizione la vostra competenza e la vostra pazienza.

Elezioni: il riposo compensativo spetta anche se la scuola di servizio è chiusa per seggio elettorale

Scuola – Alla Vs cortese attenzione. Una nostra insegnante di scuola primaria di ruolo su tempo pieno ha fatto servizio di presidente di seggio nelle consultazioni del 25 maggio u.s.. Mi chiede 2 giorni di riposo compensativo essendo le operazioni di seggio svoltesi dalle 16.00 di sabato 24 maggio alle ore 04.00 di lunedì 26 maggio. La nostra scuola (dove la docente lavora) ha sospeso le attività di insegnamento per allestimento seggi da venerdì 23 maggio a martedì 27 maggio. Oggi ( 28 maggio)la docente mi ha presentato la domanda per i sopra citati due giorni di riposo compensativo. Io dubito invece che questa richiesta sia legittima visto il periodo di sospensione delle attività didattiche già usufruite. Ringrazio anticipatamente.

Tempi di Liquidazione del TFS

Docenti – Carissimi, mi faccio portavoce anche di altre due colleghe che, come me, n con decorrenza 01/09/2014 andranno in pensione. Il mio requisito, al 31/08/2014, è di 61 anni  d’età e 41 anni e 10 mesi  di servizio. Ci è giunta voce che avremo diritto a percepire il TFS solo fra 2 anni.  Risponde a verità? Se così fosse avrebbe dell’incredibile e lo considererei estremamente  ingiusto e lesivo della nostra dignità. Noi avremmo diritto a percepire, dopo quasi 42 anni di servizio,  l’equivalente (forse!) di due mesi di stipendio di un parlamentare e dobbiamo anche aspettare altri 2 anni? Se poi penso  che a causa del blocco dei contratti la sottoscritta non è riuscita ad accedere all’ultimo gradone  stipendiale, la cui decorrenza varia a seconda dei cedolini, mi chiedo ma quando si tratta di sottoscrivere gli accordi che  ci riguardano, chi ci tutela?

Indennità fuori nomina per maternità entro 60 gg. dall’ultima supplenza

Anna – Buonasera,sono una supplente di terza fascia. Sono in gravidanza (data presunta del parto 6 agosto) e ho fatto una supplenza dal 7 al 10 maggio, poi prolungata nella settimana successiva. Scorrendo il vostro forum mi è parso di capire di aver diritto all’indennità di maternità fuori nomina, pari all’80% dell’ultimo stipendio, in quanto il contratto è stato stipulato nei 60 giorni precedenti l’inizio dell’eventuale congedo per maternità.  Chiedo conferma di ciò, e soprattutto vorrei sapere quale sia l’iter da seguire per la domanda alla scuola, e con quali tempi.

Eliminati i corsi PAS per infanzia e primaria

Antonella – vorrei gentilmente sapere se pur avendo l’idoneità magistrale (Infanzia) anno 1987 quindi diploma abilitante che mi fa andare in 2^ fascia d’Istituto, devo frequentare comunque i corsi pas (pur avendo già fatto domanda d’iscrizione e inserimento , avendo molti anni di servizio.E qual’è la classe di concorso di merito nell’iscrizione online su RomaTRe non è chiara a quale preferenza devo scegliere.

Il bonus dei 10 punti. Chiarimenti

Maria Grazia – Circa i 10 punti di continuità vorrei sapere se è vero che c’e un anno di sbarramento, il 2007 credo, dopo il quale non si possono più riconoscere. Mi spiego: io sono entrata di ruolo nel 2005 e ho preso servizio dove attualmente insegno, senza mai chiedere trasferimento. All’inizio mi hanno riconosciuto i 10 punti, da due anni invece non me li riconoscono più…è giusto? Qual è la normativa di riferimento? Grazie.

Graduatorie di istituto: si sceglie la provincia per i prossimi 3 anni scolastici

Sara – Io vivo attualmente in una provincia diversa dalla mia di residenza per motivi personali e per almeno un altro anno vivrò in questa situazione. Entro il 29 giugno dovrei aggiornare la mia posizione nelle graduatorie d’istituto (II fascia) per la scuola primaria. MI ritrovo però a dover scegliere se fare l’aggiornamento nella mia provincia di residenza dove però sarei impossibilitata ad accettare le eventuali proposte di lavoro o fare l’aggiornamento nella provincia in cui vivo attualmente ma con il rischio di ritrovarmi in un’analoga situazione fra un anno quando presumibilmente tornerò stabilmente nella mia provincia di residenza.