Graduatoria interna di istituto e assistenza alla sorella

Assistente amministrativo – spero tanto di essere chiaro nell’esporti il seguente quesito. Una docente della mia scuola usufruisce dei permessi di cui all’art. 33, comma 3 della L. 104/92 per assistere sua sorella disabile grave (art. 3 comma 3).La sua situazione familiare e personale è la seguente:Coniugata non convivente con la persona disabile di cui sopra;I genitori ultra ottantenni e con inabilità gravi non possono prendersi cura della figlia disabile che convive con loro;l’unico fratello della docente, nonchè del soggetto disabile, risiede fuori regione. Chiedo: la docente va esclusa dalla graduatoria interna dei soprannumerari? Se non va esclusa mi spieghi il motivo?Essendo così la situazione non verrebbe penalizzata la persona disabile che non avrebbe nessun familiare in grado di assisterla?  In attesa della risposta, ti ringrazio anticipatamente.

Paolo Pizzo – Gentile Assistente,

la docente non ha diritto all’esclusione dalla graduatoria di istituto.

L’art. 7/2 del CCNI 2014 (ESCLUSIONE DALLA GRADUATORIA D’ISTITUTO PER L’INDIVIDUAZIONE DEI PERDENTI POSTO) afferma che  a) I docenti ed il personale A.T.A., beneficiari delle precedenze previste ai punti I), III), V) e VII) di cui al comma 1 del presente articolo e riconosciute alle condizioni ivi indicate

Il punto V dispone che “Qualora entrambi i genitori siano impossibilitati a provvedere all’assistenza del figlio disabile grave perché totalmente inabili, viene riconosciuta la precedenza, alla stregua della scomparsa di entrambi i genitori, anche ad uno dei fratelli o delle sorelle, in grado di prestare assistenza, CONVIVENTI di soggetto disabile in situazione di gravità.”

Posted on by nella categoria Graduatorie interne di istituto (docenti di ruolo)
Versione stampabile
ads ads