Il docente di alternativa all’IRC partecipa agli scrutini e ha diritto alla proroga del contratto terminate le lezioni

Marco – ho un contratto di 9 ore con decorrenza dal 19/12/2013 fino al 7/06/2014sull’alternativa alla religione cattolica, ho molte classi e vari scrutini sono fissati in giorni successivi alla scadenza del contratto. la scuola è obbligata a farmi la proroga del contratto per quei giorni?solo per i giorni specifici degli scrutini o per tutto il periodo a partire dall’ 8 di giugno? grazie anticipatamente.

Paolo Pizzo –Gentilissimo Marco,

la nota del Ministero del 9 febbraio 2012 ha chiarito tale questione recependo una sentenza del TAR del Lazio (33433 del 15.11.2011) passata in giudicato che ha disposto il parziale annullamento del DPR 122/2009, nella parte in cui prevede che “i docenti incaricati delle attività alternative all’insegnamento della religione cattolica forniscono preventivamente ai docenti della classe elementi conoscitivi sull’interesse manifestato e il profilo raggiunto da ciascun alunno”.

Pertanto, in base a tale nota, a cui tutte le scuole dovranno attenersi, il docente di attività alternativa alla religione cattolica partecipa a pieno titolo ai consigli di classe per gli scrutini periodici e finali nonché all’attribuzione del credito scolastico per gli studenti di scuola secondaria di II grado, limitatamente agli alunni che seguono le attività medesime.

Ne consegue che il tuo contratto disposto per ora fino al termine delle lezioni dovrà essere prorogato, senza interruzioni, fino all’ultimo giorno di scrutinio finale (rientri abbondantemente nei 150/90 gg. richiesti dall’art. 37 CCNL/2007).

Posted on by nella categoria Supplenze, Didattica
Versione stampabile
ads ads