Supplenze fino al termine delle lezioni, scrutini ed esami

Ada – sono una docente di sostegno per 9 ore settimanali in una classe quinta di un istituto superiore. Sono  in servizio dal 12 novembre 2013 per sostituire il titolare che è rientrato dopo il 30 Aprile e quindi è a   della scuola. Ho bisogno di chiarire dei dubbi riguardo alla data di proroga del mio contratto. Visto che sono stata nominata prima del 31/12 per sostituire un collega che non poteva rientrare in classe e quindi neanche essere presente agli esami di stato, il mio contratto dovrà essere prorogato fino al 30/06 o fino alla fine delle lezioni, così come sostiene la segreteria della scuola? Inoltre riguardo alla eventuale presenza agli esami di stato, che tipo di contratto dovrà essere stipulato? Grazie per il grande servizio che presti a tutti noi.

Paolo Pizzo – Gentilissima Ada,

ha ragione la segreteria.

L’art. 7 comma 3 del D.M. 131/2007 recita che “…per la sostituzione dei docenti temporaneamente assenti, il dirigente scolastico provvede al conferimento delle relative supplenze esclusivamente per il periodo di effettiva permanenza delle esigenze di servizio

Per “esigenze di servizio” si intende che il contratto di supplenza deve avere una durata commisurata all’effettiva esigenza che la scuola ha di tenere in servizio il supplente in sostituzione del titolare assente.

Pertanto, il tuo contratto scadrà il termine delle lezioni, poi dovrai avere una proroga, senza nessuna interruzione, fino al termine degli scrutini.

Per la questione esami leggi la guida di OS

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads