Quando la proroga della supplenza deve ricomprendere necessariamente il sabato e i giorni festivi

Docente – sto sostituendo una collega in una scuola media, con un contratto dal 27 al 30 maggio. La collega ha il giorno libero il sabato, e il 2 giugno è festa. La scuola mi ha detto che stipulerà un nuovo contratto fino a venerdì 6  giugno, avendo la collega protratto il periodo di malattia. Vorrei sapere se il nuovo contratto deve partire da sabato 31 maggio, giorno libero della docente titolare, oppure da martedì tre giugno, giorno di effettiva ripresa delle lezioni. Grazie.

Paolo Pizzo – Gentilissima docente,

il contratto deve avere decorrenza da sabato 31 essendo giorno libero della docente e ricomprendere anche la domenica e lunedì in quanto giorni festivi. Pertanto, senza alcuna interruzione.

Ciò è chiaramente scritto nell’art. 7/4 del DM 131/07 che così recita:

Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

Posted on by nella categoria Supplenze
Versione stampabile
ads ads