Le ferie sono un diritto irrinunciabile e non possono essere imposte dal DS

Susanna – Vi scrivo per avere risposta a un dubbio. Insegno al liceo  X di Cuneo. A fine maggio una circolare della Dirigente comunica – senza alcun riferimento a norme, leggi, articoli del contratto etc.- che , essendo la nostra scuola chiusa dall’11 al 16 agosto,detto periodo deve essere compreso nella nostra richiesta di ferie. Non era mai successo prima, magari perchè la scuola non chiudeva per una settimana? Forse, ma resta il fatto che io ignoro la ragione per cui mi viene imposto.  Non conosco a fondo le ultime leggi riguardanti i dipendenti pubblici, forse la legge di stabilità del 2012, per esempio,  prevede qualcosa a riguardo? Mi fareste una cortesia se poteste chiarirmi la  questione. Grazie e buon fine settimana.

Paolo Pizzo – Gentilissima Susanna,

la circolare è assolutamente illegittima.

L’art. 13/8 del CCNL/2007 dispone che le ferie sono un diritto irrinunciabile che  DEVONO ESSERE RICHIESTE dal personale docente e ATA al dirigente scolastico.

DEVONO ESSERE…

Pertanto, il fatto che la scuola rimarrà chiusa nella settimana di ferragosto non incide sul diritto di richiesta delle ferie, diritto che assolutamente non può venire meno per volontà del dirigente.

In poche parole il dirigente non può imporre unilateralmente le vostre ferie, ma siete voi docenti e ATA a deciderle chiusura o non chiusura della scuola.

In conclusione, la circolare è illegittima. Lo dovete far presente al DS e in caso di imposizione dovrete rivolgervi alle OO.SS. della provincia.

Posted on by nella categoria Ferie
Versione stampabile
ads ads