Consulenza scuole: quando il candidato omette dei dati cosa è tenuta a fare la scuola ?

Scuola – Alcuni candidati hanno presentato domande con dati parziali. Cosa deve fare la scuola in questo caso?

quesito 1 modello A1 si chiede se nella sezione C3 al punto D.1
“Titolo di studio di livello pari  o superiore a quelli che danno accesso all’insegnamento di cui alla  graduatoria e, relativamente alla laurea in scienze della  formazione………..”

il candidato può inserire la laurea che dà accesso  alla classe di concorso (unica laurea posseduta) oppure se tale sezione è  dedicata esclusivamente a seconde lauree pari e superiori a quella di  accesso (diverse da quella che danno accesso alla classe di concorso).

Paolo Pizzo – Gentile scuola,  la risposta è negativa in quanto si tratta di titolo di accesso. Pertanto non può essere valutato nella sez C3 punto D1 (dove si inseriscono solo titoli ulteriori rispetto a quello che ha dato accesso all’abilitazione).

Scuola: quesito 2 modello A2 mancata compilazione della Sezione A1 lettera d) e richiesta di inserimento  in classi di concorso vincolate senza presentazione di piano di studi. si chiede se la scuola è tenuta ad accogliere e valutare la domanda  pervenuta

quesito 3 modello A2 mancata compilazione della Sezione A1 lettera d) e richiesta di inserimento  in classi di concorso vincolate  con contestuale presentazione del piano di  studio del corso universitario Si chiede se la scuola è tenuta a valutare (sostituendosi di fatto al  candidato) la legittimità della classe di  concorso richiesta.

Paolo Pizzo – ai sensi dell’art. 9 comma 7 del DM 353/14 “è ammessa la regolarizzazione, previa la fissazione, da parte della scuola, di un breve periodo per l’adempimento, delle domande presentate in forma incompleta o parziale.”

Pertanto la scuola contatta il candidato e gli assegna un breve lasso di tempo per regolarizzare la domanda.  In questo modo la scuola non si sostituisce al candidato, ma valuterà solo quanto dichiarato.

Scuola: quesito 4modello A2 si chiede se la scuola può accogliere la domanda, e conseguentemente  inserirla a sistema, presentata da un candidato per un’ unica classe di  concorso (conversazione in Lingua Russa) non presente nel piano di studi di  questo Liceo e non presente neppure nella provincia richiesta

Paolo Pizzo –  si premette che la scuola polo può gestire la domanda di un candidato anche se nella stessa scuola non è presente la classe di insegnamento per cui il candidato richiede l’accesso. Nel caso specifico, la domanda va accolta ed inserita al sistema. Nel momento in cui la disciplina entrerà nell’organico (ad esempio tra 2 anni) di una delle scuole espresse il candidato, al momento della convalida annuale delle graduatorie, comparirà.

 

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads