Mobilità: quando l’Ufficio Scolastico non convalida il punteggio perché mancano gli allegati

Mariella – ho appena ricevuto la notifica per la valutazione del punteggio relativo alla mobilità. Purtroppo ho riscontrato che non sono stati valutati alcuni titoli e le esigenze di famiglia (ad esempio il superamento del concorso ordinario  ed il ricongiungimento al coniuge) perché, pur se inseriti nella domanda, non avevo prodotto l’autocertificazione in merito. Non chiedermi come sia potuto succedere! Mi domando: posso integrare l’autocertificazione? Sicura della tua cortese e dettagliata risposta, ti ringrazio.

Paolo Pizzo – Gentilissima Antonella,

è possibile e si consiglia di farlo nel più breve tempo possibile. E’ accaduto infatti che alcuni Uffici Scolastici non siano riusciti a scaricare gli allegati, pur visualizzando il loro corretto inserimento.

Ricordiamo che:

Esigenze di famiglia

La residenza del familiare deve essere attestata con dichiarazione personale  redatta ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, così come modificato e integrato dall’art. 15 della legge 16 gennaio 2003 n. 3 e  dall’art. 15 comma 1 della L. 183/2011, nella quale devi  dichiarare  che la decorrenza dell’iscrizione anagrafica è anteriore di almeno tre mesi alla  data di pubblicazione all’albo dell’ufficio territorialmente competente dell’O.M.  concernente la mobilità.

Il domicilio deve essere attestato con dichiarazione personale redatta ai sensi  della normativa suddetta, nella quale l’interessato deve dichiarare che la decorrenza dell’elezione del domicilio è anteriore di almeno tre mesi alla data di  pubblicazione all’albo dell’ufficio territorialmente competente dell’O.M. concernente la mobilità.

Per il concorso

Devi presentare una dichiarazione personale in carta semplice con  l’espressa e precisa indicazione degli estremi del concorso sostenuto e della  posizione di graduatoria occupata.

Posted on by nella categoria Mobilità
Versione stampabile
ads ads