Graduatorie ad esaurimento: chi non riesce a sciogliere la riserva entro il 18 luglio

Donata – Sono una laureanda nel sostegno per la scuola primaria, mi laureo tra il 21-25 luglio, essendo inserita nelle GaE con riserva, avrei dovuto, quindi, sciogliere la riserva o includere il mio nuovo titolo (cosi parla il decreto) entro il 18 luglio, data per la quale il Ministero ha fissato la scadenza.

Purtroppo la mia università non aveva previsto tale data e quindi laureandi tra il 21-25 luglio non fanno in tempo. Ho cercato di contattare il capo del mio dipartimento e chi di competenza, ma non ho ricevuto nessuna notizia sia per venirmi incontro sia di denuncia al Ministero.

Non è possibile che non mi vengano garantiti i miei diritti, che debba rimanere per altri tre anni fuori dal mondo della scuola pur inserita nelle GaE. Non credo di essere la sola ad avere questo problema, ma non so più a chi
rivolgersi affinché mi siano garantiti i miei diritti. Spero in un interessamento della vostra redazione a darmi qualche notizia che mi permetta di sperare.

Lalla – gent.ma Donata, l’unico punto di riferimento in questo caso deve essere l’Università, che avrebbe potuto (non dovuto) organizzare le sedute di laurea in tempi compatibili con lo scioglimento della riserva. Questo in ragione del fatto che il termine ultimo per lo scioglimento delle riserve – operazione ormai annuale – è fissato di solito in questo periodo, anche in data antecedente al 18 luglio;

l’interesse del Ministero invece è quello di pubblicare le provvisorie delle Graduatorie ad esaurimento, avere il tempo dei reclami, della fase di correzione e quindi procedere alla pubblicazione delle definitive, operazioni tutte che non possono essere procrastinate oltre un certo limite dato che le graduatorie devono essere pronte per le operazioni di fine agosto pertanto un ulteriore slittamento potrebbe mettere in difficoltà gli uffici.

Pertanto non riteniamo possa essere il Ministero a modificare la data ultima di scioglimento della riserva, ma che potrebbe essere l’Università a venire incontro alle vostre esigenze.

Bisogna tuttavia anche dire che "saltare" questa scadenza non avrà la conseguenza – come affermi tu – di rimanere per altri 3 anni fuori dalla graduatoria.

Innanzitutto a settembre, nella annuale circolare sulle supplenze, il Ministero fisserà una data per consentire a coloro che avranno conseguito il titolo di specializzazione per le attività di sostegno oltre il termine ultimo per l’inserimento a pieno titolo, di comunicarlo alle segreterie e all’Ufficio Scolastico affinchè il nominativo sia inserito in coda agli elenchi predisposti per l’a.s. 2014/15, nelle rispettive fasce di pertinenza.

Inoltre, per quanto riguarda le graduatorie ad esaurimento, il prossimo anno, potrai sciogliere la riserva per essere inserita in coda (elenco B) fino al 2017, anno in cui la tua posizione sarà valorizzata a pettine.

Posted on by nella categoria Graduatorie ad esaurimento
Versione stampabile
ads ads