Supplenze ed esami di idoneità. Chiarimenti per la scuola

Scuola – una supplente con un contratto fino al 30/6, se partecipa agli esami di idoneità nel mese di luglio, si deve stipulare un contratto per le stesse ore del precedente contratto per i giorni siano essi continuativi o giorni alterni?

Paolo Pizzo – Gentile scuola,

a parere di scrive il contratto deve essere stipulato per tutto il periodo e per le ore del precedente contratto.

Ciò in analogia con:

la nota MIUR prot. 14187 del 11/07/2007 relativa agli esami di stato in cui prevede che al docente in servizio fino al 30/6 compete la proroga del relativo contratto, ovvero di più contratti sino al termine delle attività didattiche di cui sia contemporaneamente destinatario, fino al giorno conclusivo della rispettiva sessione di esami, secondo la clausola espressamente prevista nel relativo modello contrattuale.

La nota MIUR n. 10327/2008 relativa al recupero dei debiti nella scuola di II grado la quale indica che: “Nei casi di operazioni suppletive di scrutinio necessarie nelle scuole secondarie di II grado nei mesi di luglio o agosto al termine dei corsi di recupero dei debiti formativi, ove si debba ricorrere a personale supplente temporaneo, si disporrà nei riguardi di quest’ultimo con un apposito contratto di supplenza temporanea per il periodo dal primo all’ultimo giorno degli scrutini suppletivi cui partecipa, per un numero di ore settimanali pari a quelle dell’ultimo contratto con cui ha insegnato nella scuola medesima o, comunque, pari a quelle dell’insegnante per cui opera in sostituzione”.

Posted on by nella categoria Supplenze, Esami di stato
Versione stampabile
ads ads