Ricostruzione di carriera e servizio prestato presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”

Scuola – Gent.mi esperti , le scriviamo per poter elaborare la ricostruzione della docente X,le ho inviato il servizio prestato presso l’Università degli Studi di Roma “Foro Italico”, con la dicitura del Sidi che non riconosce tale servizio , mentre quello come assistente straordinario nella medesima Università è riconosciuto e valido per la ricostruzione,come ci dobbiamo comportare? Perchè il Sidi riconosce un servizio e l’altro no?Quale riferimento legislativo supporta questa esclusione? Aspettiamo una risposta in merito e ringraziamo in anticipo per la vostra preziosa consulenza.

FP – Gentile Scuola,

in merito alla sua questione si sottolinea che i servizi riconoscibili  prestati presso le Università Statali o Istituti italiani di cultura sono i  seguenti:

– servizio prestato come professore incaricato o assistente incaricato o  straordinario (e come ricercatori anche riconfermati in quanto equiparati per  effetto della legge 341/1990 alla figura dell’assistente universitario) nelle  università a decorrere dall’1/7/1975 (art. 485 del d.lgs. 297/1994);

– servizio prestato come contrattista universitario a docenti che avevano in  corso un servizio non di ruolo presso le scuole statali;

– servizio in qualità di lettore non di ruolo prestato negli istituti italiani  di cultura e nelle istituzioni scolastiche all’estero, svolto con specifico  incarico del Ministero Affari Esteri.

Nella fattispecie, è corretto considerare utile ai fini della ricostruzione di  carriera il servizio come assistente straordinario, mentre si consiglia di  verificare (dal certificato di servizio non si evince) se il servizio di ruolo  dal 1/1/2001 rientra tra quelli appena indicati.

 

Posted on by nella categoria Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads