Ricongiunzione onerosa. Chiarimenti

Antonio Domenico – sono un docente di ruolo dal 01.09.2008 e l’altro ieri ho ricevuto dall’INPS l’atto riguardante la mia ricongiunzione per 5 anni e 8 mesi di periodi lavorativi INPS, svolti nell’industria privata, in mobilità e disoccupazione, per ca. 3600 euro. Mi pare di aver capito che con la legge n.122 del 30 luglio 2010 si è modificata parte della legge n.29 del 7 febbraio 1979 riguardante la ricongiunzione e che a partire dal 1 luglio 2010 è sempre onerosa mentre prima poteva non esserlo. Io ho prodotto la domanda di ricongiunzione il 24 marzo 2010 e cioè PRIMA che entrasse in vigore la nuova legge: è giusto che sia applicata al mio caso? Grazie anticipate.

FP – Gentile Antonio Domenico,

la ricongiunzione è quell’istituto mediante il quale si concede la possibilità  al lavoratore di cumulare tutti i periodi contributivi maturati presso diverse  gestioni previdenziali, al fine di ottenere un’unica prestazione pensionistica  da un unico ente previdenziale.

In sostanza permette di riunire tutti i periodi contributivi obbligatori,  volontari e figurativi in un unico trattamento di pensione.

Tali servizi sono riconosciuti quasi sempre con onere economico a carico dell’interessato.

Le fonti di diritto sono:

– L. 29/1979

– L. 45/90 (contributi versati presso casse per Liberi Professionisti).

1) L’art. 1 della L. 29/1979 disciplina il passaggio dei contributi dall’ex  Inpdap all’ Inps.

Tale passaggio è diventato oneroso con l’entrata in vigore della L. 122/2010, secondo quanto disposto dall’art. 12.

2) L’art. 2 della L. 29/1979  disciplina il passaggio dei contributi dall’Inps  all’ex Indpap.

Si precisa, che la suddetta tipologia di domanda è sempre stata onerosa.

La L. 122/2010 ha modificato al rialzo,  i coefficienti attuariali, che vegono  utilizzati per determinare l’onere a carico del lavoratore.

Nella fattispecie, presumo (non viene indicato) che la sua richiesta di  ricongiunzione sia stata fatta secondo quanto previsto dall’art. 2 della L.  29/1979 (passaggio da Inps ad Inpdap).

Pertanto, come precedentemente indicato, la suddetta richiesta è sempre stata  onerosa ha raggiunti livelli molto elevati con l’entrata in vigore della L.  122/2010.

Posted on by nella categoria Pensioni, Ricostruzione di carriera
Versione stampabile
ads ads