Graduatorie ad esaurimento: abilitazione PAS conseguita dopo il 10 maggio 2014 non dà i 3 punti per il triennio 2014/17

Simona – Gentile redazione, scrivo per me ed altri colleghi; visto che ti occupi sempre dei problemi della scuola noi vorremmo che facessi luce su questo problema. Ho letto proprio ieri della collega, gia’ abilitata A025 A028, che ha frequentato il PAS per la A033 e che non ha avuti riconosciuti i 3 punti in GAE.

A tal proposito voi avete risposto che il Tit. doveva essere posseduto entro il 10/05 (prima scad.Gae) e che comunque doveva essere gia’ dichiarato nell’istanza di aggiornamento. Ebbene: diversi di noi Abilitati PAS abbiamo dichiarato sia in fase di aggionamento GAE e successivamente abbiamo inoltrato lo scioglimento della riserva entro i termini previsti 18/07.

Abbiamo quasi tutti terminato il PAS entro il 18/07 dunque ci siamo premurati di seguire le direttive MIUR per lo scioglimento riserva; abbiamo ritenuto corretto l’iter di dichiarazione fornito dal Miur ma, diversamente, riteniamo incostituzionale e non paritario la gestione di tali tit. in occasione delle gae provv.

Anche a noi, come alla collega, non e’ stato riconosciuto il punteggio dei 3 punti in Altri Tit. ma, a differenza della collega, abbiamo dichiarato sia prima che dopo
l’abilitazione, entro i termini del Miur.

Lalla – gent.ma Simona, avete interpretato male la risposta fornita alla collega. Entro il 10 maggio potevano essere dichiarati solo "altri titoli" già in possesso a quella data. Non era previsto in alcun punto del dm n.235 del 1° aprile 2014 la possibilità di dichiarare con riserva un titolo da valutare alla voce "Altri titoli" della tabella di valutazione.

Nè il dm del 20 giugno 2014, che poneva al 18 luglio 2014 lo scioglimento della riserva, faceva riferimento alla riserva attribuita ad "altri titoli", bensì al titolo di accesso o a quello di sostegno.

Pertanto il fatto di aver erroneamente indicato il titolo nella fase di compilazione della domanda non vi pone in una situazione diversa rispetto a quella della collega, e il comportamento dell’Ufficio Scolastico è corretto anche nei confronti delle vostre dichiazioni.

Simona – Ci chiediamo in tanti come mai il Ministero stia facendo poco per questo problema, ci chiediamo il motivo per cui il Ministero stia utilizzando due maniere diverse di convalida e riconoscimento dei Titoli abilitanti, ci chiediamo perche’ non venga riconosciuto tale sacrificio -anche economico- e impegno eseguito da noi (docenti gia’ abilitati in altre discipline desiderosi di migliorare la qualita’ dell’insegnamento e del bagaglio culturale) nel frequentare un Corso PAS complicatissimo nell’ iter ma anche pregiato nei contenuti . Dunque; ci chiediamo come sia possibile far valere il diritto di abilitazione per il sostegno, per il primo tfa e, diversamente, per noi pas no?!

Crediamo che si stia delineando una differenza di riconoscimento/gestione da una abilitazione ad un altra. Riteniamo opportuno che gli organi preposti si facciano
carico di tale danno da noi subito, non e’ concepibile liquidarci con un "vi sara’ riconosciuto nel prossimo aggiornamento".

Forse Voi dimenticate che il prossimo aggiornamento sara’ tra tre anni e noi Viviamo ora. Nessuno di noi sapra’ mai tra 3 lunghi anni quello che potra’ avvenire. E’ tanto inconcepibile e altrettanto superficiale sentir gestire la vita propria da persone che forse dimenticano che qualcuno ha voluto allungare i tempi di aggiornamento, da quello annuale a triennale, causando obbligatoriamente un danno a noi docenti precari delle graduatorie ad esaurimento.

E’ stato un obbligo di vita enorme non potersi spostare di graduatoria pur vedendo che in taluni discipline non lavoravamo piu’, e’ stato un obbligo enorme in questi tre anni non potersi spostare di prov. per migliorare la propria vita lavorativa (infatti si dimentica che molti di noi, con piu’ di 10 anni di insegnamento di alcune discipline tecnico/pratiche artistiche).

Vediamo che in questo momento il Governo e il Ministero non stanno pensando ai nostri effettivi problemi, notiamo attoniti incoerenza e talvolta irresponsabilita’ nelle decisioni prese dagli organi competenti, notiamo troppe diversita’ di pensiero ed applicazioni di legge davvero inverosimili -e’ inpensabile che il Governo pensi solo di bandire un nuovo Concorso quando ancora esistiamo Noi vincitori di Concorso Ordinario del 2000, noi vincitori ancora senza ruolo-.

Dunque, gentile Orizzonte Scuola, chiediamo a gran voce di occupar un po’ di tempo anche alla nostra problematica proprio perche’ e’ importante dare voce a tutti coloro i quali hanno scelto, ormai da tempo, la strada dell’insegnamento.

Lalla – gent.ma, la mia risposta si basa sulla normativa e non su considerazioni nè sul tipo di abilitazione nè di tipo politico (vedi bando nuovo concorso), che naturalmente potrete portare avanti nelle sedi opportune.

Vi è però da dire che tale rivendicazione avrebbe dovuto/ potuto essere rappresentata al Miur nella fase di scrittura del decreto (soprattutto se le Organizzazioni sindacali concordavano con la vostra richiesta – circostanza che non ci risulta), dato che il fatto che il conseguimento dell’abilitazione PAS oltre il termine di scadenza per la presentazione delle domande di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento non sarebbe stato valutato, era già noto. Ne avevamo infatti parlato in uno specifico articolo

Partecipazione al PAS per docenti già abilitati: il titolo deve essere conseguito entro la scadenza aggiornamento 2014/17 graduatorie ad esaurimento

Posted on by nella categoria Graduatorie ad esaurimento
Versione stampabile
ads ads