ATA: cosa posso fare per incrementare il punteggio di III fascia?

Raffaele – Salve, sono un laureando in scienze storiche (magistrale) e nel 2011 ho fatto una domanda per il personale ATA (III fascia). Nel frattempo ho conseguito la laurea triennale e l’ecdl. Volevo sapere se questo può farmi guadagnare punteggio e in generale cosa posso fare per incrementarlo. grazie

di Giovanni Calandrino – Gentilissimo, il titolo di laurea viene valutato punti 2, solo nei profili professionali di Assistente Amministrativo, di Assistente Tecnico, di Cuoco e di Infermiere come titolo aggiunto al Diploma di Maturità, che è il solo che consente l’accesso in graduatoria. Tranne ovviamente per il profilo professionale d’infermiere, dove per l’inclusione è obbligatorio possedere la laurea. Ovviamente si valuta un solo titolo.

L’ECDL e altre certificazioni informatiche come Microsoft Office Specialist, IC3, Eipass e MCAS sono valutate solo per il profilo professionale di Assistente Amministrativo sotto la voce: Attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti da Stato, Regioni o altri Enti Pubblici (anche in questo caso si valuta un solo attestato) per un totale di PUNTI 1.

Altri eventuali titoli che favoriscono un incremento al punteggio, nei diversi profili professionali, sono:

Per Assistente Amministrativo:
1. Diploma di laurea (si valuta un solo titolo) PUNTI 2
2. Attestato di qualifica professionale di cui all’art.14 della legge 845/78, attinente alla trattazione di testi e/o alla gestione dell’amministrazione mediante strumenti di videoscrittura o informatici ( si valuta un solo attestato): PUNTI 1,50
3. Attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti da Stato, Regioni o altri Enti Pubblici (si valuta un solo attestato) (qui trova valutazione l’ECDL): PUNTI 1
4. Idoneità in concorso pubblico per esami o prova pratica per posti di ruolo nelle carriere di concetto ed esecutive, o corrispondenti, bandito dallo Stato o da Enti pubblici territoriali. Si valuta una sola idoneità: PUNTI 1

Per assistente tecnico, cuoco, infermiere:
1. Diploma di laurea (si valuta un solo titolo): PUNTI 2
2. Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami, o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale per cui si concorre, oppure nelle precorse qualifiche del personale A.T.A. o non docente, corrispondenti al profilo per cui si concorre. Si valuta una sola idoneità: PUNTI 2

Per guardarobiere:
1. Diploma di maturità: PUNTI 3
2. Idoneità conseguita in precedenti concorsi pubblici per esami o prove pratiche a posti di guardarobiere o aiutante guardarobiere (limitatamente al profilo di guardarobiere).
Il punteggio viene attribuito una sola volta anche in caso di idoneità in più concorsi: PUNTI 2

Per addetto alle aziende agrarie:
1. Diploma di maturità: PUNTI 3
2. Idoneità conseguita in precedenti concorsi pubblici per esami o prove pratiche a posti di addetto alle aziende agrarie.
Il punteggio viene attribuito una sola volta anche in caso d’idoneità in più concorsi: PUNTI 2

Per collaboratore scolastico:
Oltre al TITOLO DI ACCESSO, non è VALUTABILE NESSUN altro TITOLO.

Posted on by nella categoria Graduatorie ATA
Versione stampabile
ads ads