Graduatorie III fascia ATA: come si calcola il servizio prestato alle dirette dipendenze del comune

Maria – salve sto compilando l’allegato D1 per le figure di AA e Cs e siccome dal 2011 ho un contratto part time di 19 ore con il comune di Alcamo di cat. A e con la mansione di operatore servizi ausiliari posso calcolare il punteggio per il servizio svolto dal 1 gennaio 2011 ad oggi e come si calcola il punteggio. Grazie per la vostra collaborazione

Specializzazione sostegno: il punteggio di iscrizione in graduatoria

Assunta – Buongiorno a tutta la redazione di Orizzonte Scuola! Sono un’insegnante abilitata nella cdc A033 – Ed. Tecnica nella Scuola Media – abilitazione conseguita nel Luglio 2013 con TFA I Ciclo presso l’Università della Calabria. Attualmente, sempre presso l’Unical, sto seguendo il corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella AD00 – Sostegno nella Scuola Media – dopo aver superato, così come era avvenuto per il TFA, tre prove selettive per l’accesso al percorso di formazione.

Graduatorie II fascia ATA: la scelta delle sedi

Silvana – Sia io che mio marito Mattia stavamo nella graduatoria permanente della II fascia ATA come CS dal 1987 ma lo sapemmo solo per puro caso dopo molti anni. Il primo aggiornamento lo facemmo nel 2008; io fui chiamata diverse volte per brevi supplenze ma non ho mai accettato perché all’epoca avevo un lavoro con relativi contributi e avevo paura di lasciarlo, ma mio marito nel 2009 ha anche fatto diverse supplenze.

III Fascia ATA: Titolo di accesso al profilo CUOCO

Antonio – Con il diploma di tecnico addetto ai servizi turistici e della ristorazione si può fare il cuoco? o è necessario il terzo anno Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina. Nella domanda 3 fascia ata ho messo solo il diploma di tecnico addetto ai servizi turistici e della ristorazione senza mettere la qualifica di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina, la ritengono valida la domanda? Mi potete rispondere per piacere perché ho paura che non me la fanno valere, così ne mando un’altra a correzione della precedente. Grazie

Graduatorie III fascia ATA: in quali scuole si presenta la domanda per infermiere

Anna Roberta – Salve sono un’infermiera e volevo partecipare al bando ATA .per far ciò so che si devono scegliere delle scuole facente parti della medesima regione. Ho fatto una ricerca per capire quali scuole prevedessero in Italia tale figura ma sono riuscita a dedurre che si tratti solo dei convitti nazionali. Dove potrei trovare notizie più dettagliate in modo da capire per quale provincia presentare la domanda? In attesa di risposta porgo le mie Cordialità Anna Roberta<

Dottorato di ricerca e supplenza per tutto l’anno

Giacomo – ti scrivo per chiederti alcune informazioni in merito al Dottorato di Ricerca. Sono risultato vincitore del Dottorato presso la Facoltà di Scienze della Formazione e Psicologia, collocandomi terzo in graduatoria. Dunque avente diritto a borsa di studio. Poco prima dei risultati ho accettato un incarico annuale per un posto sul sostegno di 24 ore settimanali. So che è incompatibile con la borsa di studio, così ho deciso di rinunciare all’incarico scolastico non appena la Facoltà mi contatterà per iniziare il percorso di Dottorato. A questo punto mi sorgono dei dubbi: consultando la normativa ho letto che per coloro che abbandonano un incarico (attualmente sono a scuola) vi sono alcune pene. Fondamentalmente ciò che mi preoccupa è quanto riportato dal regolamento Fioroni (art. 8) che recita “L’abbandono del servizio comporta la perdita della possibilità di conseguire supplenze, conferite sulla base delle graduatorie di circolo e di istituto, per tutte le graduatorie di insegnamento”. Non essendo precisato l’arco temporale per cui non potrò più svolgere supplenze ho supposto che il periodo di tempo fosse limitato all’anno scolastico in corso, altri ritengono che sia da ritenere estesa a tutti e tre gli anni di supplenze. Vorrei venire a capo della questione ma gli organi preposti sembrano saperne meno di me.  Spero che tu riesca ad aiutarmi. Grazie mille.

Malattia del bambino anche per il supplente a tempo determinato

Valeria – ho ricevuto un incarico di supplenza breve (14 giorni) per una sostituzione malattia. Sono iscritta alla graduatorie di III fascia.  Vorrei sapere se anche per la nostra categoria è prevista la richiesta di giorni di assenza e/permessi di uscita in caso di malattia del bambino. Sono retribuiti? Se sì, al 50 o al 100%? Grazie.

Graduatorie ATA terza fascia: se il punteggio cambia rispetto al 2011 si compila il modello D1

Antonio – Salve a tutta la redazione, volevo avere una informazione riguardo alla compilazione della domanda ata, in quanto non mi sembra di leggere da nessuna parte la questione che mi riguarda. mi sono inserito nel 2011 per la prima volta, e non ho mai prestato servizio come cs oppure aa; pero nel frattempo ho aggiunto titoli culturali come la lim e l eipass, quindi quale modello devo compilare? sempre il d1??? non ricordo nemmeno se possono essere valutati gli anni di servizio come docente; posso avere una delucidazione al riguardo.

Graduatorie III fascia ATA: certificati CAD, PET e FIRST non sono valutabili

Elena – Gentile Lalla, vorrei sapere se la qualifica professionale di perito edile rientra fra gli attestati di cui al punto A.3 dell’allegato A1 relativo alla graduatorie di Assistente Amministrativo.
Inoltre vorrei sapere se eventuali certificazioni (come AutoCAD, PET, FIRST) rientrano fra i titoli di studio da riportare nella sezione D1 dell’allegato D1.

ATA terza fascia: presentare la domanda anche se non c’è ancora on line il modulo per la scelta delle scuole

Tommaso – vorrei un consiglio essendo che dovrei presentare domanda per la fascia 3 ata sto aspettando che l’allegato d3 sia possibile compilarlo ma gia posso consegnare allegato d1 ?? e nella parte al dirigente scolastico : ……. che ci metto che per ora non ho il codice meccanico della scuola ???? grazie mille e cordiali saluti

ECDL utile per il concorso a cattedra 2015?

Elisa – Sono un’insegnante abilitata con il PAS in lingua inglese. Vi rivolgo una domanda a proposito dei requisiti necessari per partecipare al concorso per insegnanti la primavera del prossimo anno: è necessaria la patente per il computer o ECDL? E’ solo una delle tante voci di corridoio o un vero e proprio requisito d’accesso? Vi ringrazio anticipatamente

Da dove si nominano i supplenti se le graduatorie provinciali sono esaurite?

Fabio – Gentile redazione, gradirei sapere nel caso in cui vi fossero classi di concorso della Graduatorie ad esaurimento che risultano esaurite, come è il caso della A017 a Milano qual’è la procedura che debba adottare la scuola, una volta che abbia conferito la nomina ad un docente fino all’avente diritto? Ovvero a chi spetterebbe la nomina? Verrebbe confermata al docente supplente incaricato? Vi ringrazio in anticipo della Vostra disponibilità

Il collegio dei docenti non può togliere autonomia decisionale al consiglio di classe: il caso delle 3 insufficienze per bocciare un allievo

Maria Pia – Spett.le Staff, sono un docente, a tempo indeterminato, nella scuola secondaria di primo grado. Vorrei sapere se è corretto il procedimento che è stato votato a maggioranza dal collegio docenti: bocciare gli alunni con tre insufficienze solo se una di queste è italiano o matematica. Grazie.

Spezzoni pari o inferiori le 6 ore: il Dirigente non può accorparli con ore derivanti da una riduzione oraria per allattamento

Andrea Giuseppe – Sono un insegnante di scuola superiore. Il D.s. ha emesso una circolare inerente la richiesta di copertura di ore vacanti residue. Nella mia classe erano segnalate 6 ore residue. Ho consegnato la domanda. Sono il primo nella graduatoria. Il Ds successivamente mi informa che quelle ore potrebbero essere congiunte ad altre 6 ore di allattamento e quindi assegnate a supplente. Chiedo se questo sia possibile. Non so se sono stato chiaro. Ringrazio per la risposta.