Graduatorie di istituto: nomine fino ad avente diritto anche per insegnanti di ruolo che accettano supplenze?

Gentilissimi Lalla e/o Paolo Pizzo, prima di ogni altra cosa grazie, per l’aiuto che ci date. Orientarci nel caos del sistema scolastico fra norme che si susseguono, burocrazia cieca, annunci, ritardi, è davvero complicato, e senza di voi non so come avrei fatto, e come farei.

Immessa in ruolo in surroga, con retrodatazione giuridica al 1.9.2013, in quanto vincitrice di concorso 2012 (secondaria di I grado), sono stata assegnata alla provincia più lontana dalla mia, all’altro estremo della mia regione. Ho già superato l’anno di prova. Dal 1.9.2014 decorre il mio ruolo economico, ho preso servizio nella sede "definitiva", e spero in una chiamata da G.I. II fascia su una delle cdc della secondaria di II grado in cui sono abilitata, per utilizzare l’art.36 e lavorare nella mia provincia di residenza.

Ma ora sorge un nuovo problema: nonostante le promesse, anche in occasione di questo aggiornamento le graduatorie non sono pronte per l’inizio dell’anno scolastico. So che potrei lasciare il ruolo per accettare un posto al 30.6 o al 31.8, se disponibile, e non un posto su supplenza "breve".

Ma nella mia provincia non solo le graduatorie d’istituto provvisorie non sono state prodotte: nemmeno si ha un’idea di quando lo saranno! Se le scuole iniziano a chiamare, posso accettare un incarico fino ad avente diritto? Io direi di sì, perché la tipologia di posto su cui l’incarico insiste è al 30.6 o al 31.8, e non è supplenza "breve". Non posso pagare io l’inefficienza del sistema. Sarebbe davvero ingiusto. Ma voi cosa ne dite? Grazie, e buon lavoro

Lalla – gent.ma, noi invece riteniamo di no, in quanto manca normativa del Miur in proposito. Il Miur infatti autorizza espressamente tale situazione per il personale ATA

" Le suddette supplenze fino all’avente diritto potranno, inoltre, essere attribuite al personale AT.A. di ruolo ai sensi dell’art. 59 del CCNL comparto scuola.", mentre non ci risulta analoga disposizione per il personale docente.

Pertanto qualora dovesse accadere una situazione del genere come minimo l’Ufficio Scolastico dovrebbe informare tempestivamente il Miur e richiedere autorizzazione in tal senso.

Posted on by nella categoria Graduatorie di Istituto (docenti precari)
Versione stampabile
ads ads